Per te Confcooperative E-R si fa in tre!

Cooperative
Tipografia

Sono stati eletti tre nuovi Vicepresidenti.

Confcooperative Emilia Romagna ha concluso la formazione dei propri organismi, attraverso l’elezione di tre Vicepresidenti. Si tratta di Anna Piacentini (già Presidentessa della Commissione Dirigenti Cooperatrici Emilia Romagna), Luca Bracci (già Presidente di Confcooperative Ravenna-Rimini), Daniele Ravaglia (già Presidente di Confcooperative Bologna), eletti a seguito dell’insediamento del Consiglio Regionale, avvenuto qualche giorno fa nel Palazzo della Cooperazione di Bologna. Nella stessa circostanza è stato eletto il nuovo Consiglio di Presidenza, che dovrà amministrare l’Organizzazione ed eleggere i rappresentanti delle società partecipate.

Si tratta di un’Associazione importante, che nella regione emiliano-romagnola è riuscita nell'impresa di riunire più di 1.500 imprese Cooperative, con più di 200.000 Soci, 86.000 addetti, un fatturato che ammonta a più di 14 miliardi di euro. Francesco Milza, Presidente di Confcooperative Emilia Romagna, ha voluto sottolineare la volontà di continuare a sostenere un percorso di rinnovamento già avviato nel corso degli ultimi anni e orientato verso un nuovo Patto per il Lavoro e il Clima, da sottoscrivere con la Regione E–R.

In particolare il Presidente Milza ha evidenziato come prioritarie alcune questioni: privilegiare uno sviluppo sostenibile che abbia in considerazione crescita economica, tutela dell’ambiente, inclusione sociale; porre attenzione al problema demografico causato dal progressivo invecchiamento della regione emiliano–romagnola; assicurare la connessione tecnologica a tutti, anche nei territori più isolati.

Infine il consiglio regionale di Confcooperative ha dato la propria approvazione al nuovo statuto di Confcooperative Romagna e all'iter che unificherà le Unioni territoriali di Ravenna-Rimini e Forlì-Cesena, entro l’anno.

Ugo De Santis

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS