La CADIAI riapre i centri diurni per gli anziani

Cooperative
Tipografia

Ripresa delle attività della Cooperativa bolognese.

Con un comunicato stampa emesso nei giorni scorsi, la CADIAI Cooperativa Sociale attiva dal 1974 sul territorio ha informato, che dai primi giorni di agosto sono operativi i propri centri anziani.

Le strutture erano state chiuse a inizio pandemia, provocata dalla diffusione da #Coronavirus, per evitare il contagio tra gli utenti e gli operatori. Dopo mesi di pausa forzata, i dirigenti hanno deciso che fosse arrivato il momento di tornare alla normalità, di restituire ai loro ospiti la quotidianità di un tempo, e aprire le porte nel rispetto delle norme di sicurezza.

Una nuova disposizione dei servizi, con una rimodulazione dei tempi e degli spazi, consente di accogliere tranquillamente le persone. L’aggiornamento vede la suddivisione degli anziani in piccoli gruppi. Il gruppetto, sempre con gli stessi componenti, occupa uno spazio circoscritto con un servizio igienico dedicato. L’ingresso è contingentato, per evitare gli incontri tra la gente. Anche per la mensa sono state messe appunto strategie per tutelare la salute pubblica. I pasti vengono serviti con stoviglie usa e getta in monoporzioni e a tavola i posti sono distanziati.

Guanti E Mascherina

Foto: operatore con guanti e mascherina

Rivisto e risistemato il servizio di trasporto. Per garantire un maggiore distanziamento sociale, i pulmini, sanificati tutti i giorni, effettuano più giri con a bordo utenza ridotta, alla quale, prima di salire sul pullman, si misura la temperatura corporea. Se l’anziano è accompagnato da altri, la temperatura è misurata quando entra. La Cooperativa, inoltre, richiede agli assistititi, una autocertificazione per l’accesso al servizio.

Tutti gli operatori sono dotati di dispositivi protezione individuale (DPI); gli utenti, salvo eccezioni per patologie, sono costretti ad indossare mascherine e osservare le distanze di sicurezza.

Il lavoro per la riapertura, ha richiesto uno sforzo notevole per organizzare e per garantire al massimo il rispetto delle norme di sicurezza, un’operazione condivisa anche con le famiglie coinvolte e con i diretti interessati. «Ripartire con le attività, è un passo importante per la Cooperativa» ha affermato Franca Guglielmetti Presidente CADIAI.

Chiara Garavini

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS