Ora è più piacevole passeggiare lungo il Savio

Dal territorio
Tipografia

Terminate le operazioni a tutela del corso d'acqua romagnolo.

Nelle scorse settimane sono stati completati gli interventi di ripristino dell'efficienza idrica del Savio, che avevano avuto inizio quest'estate. Essi hanno interessato particolarmente le località di Mercato Saraceno e San Piero in Bagno, provincia di Forlì-Cesena, dove sussistevano criticità legate soprattutto alla non corretta circolazione dell'acqua sul letto del fiume.

Irene Priolo, Assessora regionale alla Protezione Civile ed alla Difesa del Suolo, ha riferito che tali lavori integrano quelli già conclusi nelle zone limitrofe di Verghereto e Sarsina, segnalando poi che la Regione aveva stanziato una somma pari a 420.000 euro per migliorare la rete idrica nell'Alta Valle del Savio. È stata infine evidenziata l'importanza riconosciuta dai residenti, e dallo stesso Ente regionale, alla custodia del patrimonio naturale circostante, in quanto indice della qualità della vita in quella specifica zona.

Fiume Savio

Foto: dettaglio del Fiume Savio

In particolare, nell'agglomerato di San Piero in Bagno sono stati eliminati i depositi di pietrisco che impedivano all'acqua di fluire in modo uniforme ed è stato tracciato il contorno del letto e realizzata una gettata di massi ciclopici naturali sull'argine del fiume, allo scopo di deviarlo e contrastarne così l'accesso alle aree ad uso civile. A Mercato Saraceno, invece, la riva è stata sgomberata dai resti del piccolo ponte di transito, precedentemente caduto a causa dei ripetuti straripamenti. Si è proceduto al rinforzo degli argini, deteriorati dall'azione erosiva delle acque.

Per maggiori informazioni sui lavori di cura del territorio in E-R: Regione Emilia-Romagna

Francesco Forestieri

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS