ResArt è a Bologna

Arte
Tipografia

Elegante centro residenziale e museo.

È nata “ResArt Iàcomus – Residenza con museo diffuso”, per mettere insieme accoglienza e arte, situata nella bolognese Via Riva di Reno, sulle sale del Museo Raccolta Lercaro. Anteriormente alla crisi pandemica, l’intento degli artefici del progetto era quello di ospitare gruppi di pellegrini in visita della città felsinea, per iniziative relative alla cultura e alla spiritualità, dietro pagamento di una cifra contenuta. Ma dopo l’avvento del corona virus e l’istituzione della zona rossa, si è deciso di allargare l’iniziativa a una platea più ampia di fruitori.

Quindi la struttura non sarà più solo una casa per ospitare persone in ferie, ma al tempo stesso un museo da vivere e visitare, per scoprire le opere del Museo Raccolta Lercaro. Ciascun piano sarà riservato a un artista differente e le produzioni artistiche esposte varieranno nel tempo. In questo momento gli ospiti del centro potranno ammirare i lavori di Alfredo Tartarini (Bologna, 1845 - Bologna, 1905) disegnatore e decoratore di chiara fama nell’ambiente bolognese.

Potranno essere visionate anche le opere di Norma Mascellani (Bologna, 1909 - Bologna, 2009) pittrice figurativa dai risvolti metafisici, allieva di Giorgio Morandi, Alfredo Protti e quelle di tanti altri artisti, tra cui Poggeschi e Guidi. Un singolare “Museo con Camere” che nell’intenzione del Presidente della Fondazione Lercaro Roberto Macciantelli, intende “coniugare arte, accoglienza e cultura, nel solco dell’opera e dei valori dei nostri due ‘Iacomus’, il Cardinal Giacomo Lercaro e il Cardinal Giacomo Biffi.”

Ugo De Santis

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS