Il condominio è sempre più verde

Ambiente
Tipografia

Prosegue un importante progetto di riqualificazione energetica.

Passo dopo passo, avanza il piano di autoconsumo collettivo pensato per Scandiano, cittadina della provincia di Reggio Emilia, che intende realizzare l'auto-produzione energetica in un condominio del territorio, per fornire energia elettrica ad uso domestico e alimentare colonnine di ricarica per auto elettriche utilizzate dai condòmini.

L'autoconsumo collettivo è un modello che consente a un gruppo di cittadini di produrre, immagazzinare, consumare e addirittura vendere energia elettrica, derivata da fonti energetiche rinnovabili (luce solare, vento, maree, eccetera) e risparmiare sul costo della bolletta. Nel caso specifico, sarà un impianto fotovoltaico a produrre l'energia utilizzabile nel condominio.

Uno studio sui consumi della struttura interessata ha prodotto dati incoraggianti: grazie alla riconversione, un palazzo con 48 abitazioni conseguirà la quasi autosufficienza energetica, attraverso un autoconsumo annuo di 62.300 kWh, con una riduzione nell'emissione di anidride carbonica di 30 tonnellate e una diminuzione sul consumo di energia elettrica da rete del 60%.

Si tratta di un'iniziativa ideata e gestita da ART-ER, cofinanziata da Regione Emilia-Romagna ed Enel X, che si avvale della ricerca sul campo di ENEA, Università di Bologna, ACER Reggio Emilia, finalizzata alla realizzazione di un modello concreto da replicare in altri siti.

Ugo De Santis

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS