StraBologna XLI edizione

Tempo libero
Tipografia

Una città e la ripresa di un momento che coinvolge gli sportivi.

La giornata del 22 maggio ha visto il ritorno, dopo le vicende pandemiche, di uno dei grandi eventi della città felsinea ossia la ”StraBologna”: in un unico evento 3 tracciati di varia lunghezza che si dipanano per le strade della città di Bologna.

Una camminata ludico motoria, non competitiva, organizzata da UISP Bologna ed aperta a chiunque voglia partecipare nessun limite: non solo maratoneti ma famiglie, persone con disabilità ed anche gli amici a quattro zampe muniti di guinzaglio.

La manifestazione è stata concepita per incoraggiare e favorire gli ideali che, attraverso lo sport, sono i fondamenti oltre che al benessere anche dell’inclusione sociale e del divertimento. La maratona, dopo due anni di stop, ha registrato un notevole afflusso di amanti delle corse e non solo, infatti ben 16000 presone, moltissimi anche accompagnati dai loro cani hanno conquistato le vie cittadine.

Repertorio Cane Piccola Taglia 2018

Foto: cagnolino alla StraBologna 2018 (Repertorio)

Nonostante le temperature quasi proibitive, i partecipanti non hanno resistito e hanno invaso il centro città, per essere parte della prima edizione post pandemica. Allo start c’erano moltissimi personaggi delle istituzioni sia politiche sia sportive che hanno dato il via alle varie competizioni. Hanno partecipato attivamente, per citarne alcuni, l’Assessore allo Sport bolognese: R. Li Calzi e il Consigliere comunale per i grandi eventi sportivi: M. Santori.

Ma c’erano anche atleti di spicco come: O. Bortolacelli atleta di Handbike che ha mostrato un buon livello di forma percorrendo il tracciato in: 1h 20’ 18’’: V. Petrillo, atleta Paralimpica transgender, che sta effettuando la preparazione per le prossime Paralimpiadi di Parigi 2024. Presente anche l’ex atleta e campione Olimpico della maratona di Atlanta 96: V. Niyongabo.

Ad evento conclusosi sul palco allestito in Piazza Maggiore, numerose sono state le premiazioni, tra questi, il gruppo con più iscritti, quello con più donne ma anche il Fondo Oplà, un progetto UISP Bologna e Sportfund che si è prefisso lo scopo di dare un aiuto ai bambini disabili al fine di aiutare le famiglie a sostenere le spese legate allo svolgimento dello sport. A consegnare il contributo di Uisp Bologna era presente il fondatore nonché direttore di Sportfund Fondazione per lo Sport Onlus A. Benchimol.

Anche le scuole sono state premiate da EmilBanca, sono le vincitrici del XV Grand Prix Emil Banca – StraBologna Scuole, le quali hanno ricevuto il contributo per l’acquisto di materiale scolastico.

Valter D’Angelillo

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS