Trent’anni con Riccardo Pazzaglia

Tempo libero
Tipografia

Il teatro dei burattini di Bologna festeggia.

Quest’anno ricorrono i 30 anni di carriera del burattinaio Riccardo Pazzaglia, all’insegna dello studio, dell’approfondimento e di eventi culturali di qualità a Bologna e non solo. Il tutto è partito dalla grande passione di un bambino desideroso di portare avanti una tradizione che affonda le proprie radici nella storia bolognese. Egli fin da piccolo aveva chiaro che la città felsinea dovesse riappropriarsi al più presto della fama di capitale europea dei burattini che aveva avuto nei secoli passati.

Nel 1991 ha l’occasione di debuttare alla età di 11 anni nel “Don Giovanni” di Wolfang Amadeus Mozart, spettacolo per burattini. Da quel momento ama definirsi “burattinaio per vocazione”. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Bologna, Riccardo ha condotto vari studi sulla storia del teatro di figura e sulla commedia dell’arte, elaborando per i propri spettacoli un linguaggio espressivo che potesse trovare apprezzamento anche nel pubblico di oggi.

L'artista è fondatore e promotore di Burattini a Bologna, una scuola che ha incoraggiato giovani ragazzi a intraprendere questa carriera ed è stato spesso protagonista di tour sia in Italia sia all’estero con vasto repertorio che comprende farse, commedie, favole, drammi, leggende e opere liriche. Molti gli obiettivi raggiunti, come il grande ritorno dei burattini tipici nel centro storico di Bologna, riconosciuto anche dal Comune che dal 2017 ha riaccolto il progetto di Riccardo nel cortile di Palazzo D’Accursio.

Manuel Boni

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS