Il Bologna espugna Torino

Sport
Tipografia

Convincente prova dei felsinei che piegano i granata.

Il Bologna si presenta a Torino, per rimanere aggrappato al treno salvezza. Stesso modulo che ha battuto il Cagliari; per Mihajlovic, l’ex di turno, unica novità Orsolini al posto del Ropero infortunato e Palacio spostato al centro. Nei primi minuti Palacio mette la palla in gol, ma la rete viene annullata per fuorigioco di Lyanco.

Ma è il Torino a passare: su un tiro di Ansaldi, Pulgar devia e realizza uno sfortunato autogol. I felsinei, dopo due ottime occasioni con Orsolini e Sansone, vanno in rete con Poli prima Pulgar poi, su rigore.

Nella ripresa il Toro parte forte, creando occasioni pericolose, ma è ancora il Bologna che, dopo una rete annullata a Sansone per fuorigioco, va in gol grazie a un tocco delizioso di Orsolini. I granata insistono all’attacco e sfiorano la segnatura. Al minuto 43 Lyanco si fa espellere per doppia ammonizione e sulla successiva punizione Izzo trova impreparato il portiere felsineo e riapre la gara, portandola sul 2-3.

Dopo l’espulsione di Aina, anche il Torino gioca in 10, ma il pallino del gioco resta nei piedi del Bologna e di un grande Palacio, autore di una gara monstre.

Un ottimo successo, ottenuto grazie al condottiero Mihajlovic, che ha dato la giusta mentalità ai suoi ragazzi, lanciando un messaggio inequivocabile e chiaro alle dirette concorrenti per la lotta alla salvezza: IL BOLOGNA C’È.

Valter D'Angelillo

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS