Festival e Patto di Cittadinanza per il Navile

Spettacolo
Tipografia

Varie iniziative per valorizzare la zona.

Il Comitato Salviamo il Canale Navile nel corso di una conferenza stampa, ha presentato nei giorni scorsi un Patto di Cittadinanza Attiva che coinvolge cittadini, pubblica amministrazione, alcune associazioni presenti sul luogo, con la finalità di sviluppare progetti legati al recupero territoriale, soprattutto in occasione di una ricorrenza speciale: gli 800 anni del Canale Navile, una zona storica della città turrita che vive una realtà di degrado ambientale.

Nel 2017 quattro associazioni hanno unito le forze per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni sulle sorti del Canale Navile, si tratta di Cà Bura APS / Parco dei Giardini Bologna, Vitruvio, Il Ponte della Bionda, Oasi dei Saperi. Oggi tale comitato ha organizzato un evento speciale: la Prima edizione del Festival “NAshhh!VILE”, una due giorni di concerti che al pomeriggio avranno luogo lungo le sponde del canale e di sera al Sostegno del Battiferro, alla Ca' Bura, al Ponte della Bionda.

Il titolo del festival è un giuoco di parole che unisce due termini, Navile e Nashville, capitale mondiale della musica country, per significare lo svolgimento di una festa popolare che vedrà la musica protagonista, con sonorità cangianti dal blues al country, fino ad arrivare a brani di genere popolare e tradizionale. Il 3 e 4 luglio, dalle 17:00 sino a tarda sera, si alterneranno una serie di appuntamenti all'aperto. Info qui

Ugo De Santis

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS