Il filo invisibile del teatro

Spettacolo
Tipografia

Ricomincia la stagione teatrale bolognese.

Il Teatro Ridotto è ripartito con l'offerta di una nuova rassegna di spettacoli, indirizzata agli amanti della cultura, dopo il lungo periodo costellato dalle difficoltà dell'emergenza sanitaria, che aveva praticamente interrotto tutte le attività del mondo dello spettacolo, costringendo a una serie interminabile di mesi di chiusure e distanziamenti. Ora è tempo di andare oltre gli ostacoli del passato, con la stagione intitolata "Il filo invisibile che resiste".

Si tratta di una rassegna ricca di eventi culturali e artistici, che lo storico teatro bolognese dedica a Renzo Filippetti, suo fondatore e direttore, venuto a mancare lo scorso anno, un protagonista del teatro nazionale e internazionale. In questa stagione il Teatro Ridotto continua a proporre un programma caratterizzato dal teatro di ricerca, fatto da e per i giovani.

Segnaliamo, tra gli spettacoli proposti, il concerto dell'Ensemble di arpe celtiche Lyrae, diretto da Marianne Gubri, che si terrà il 9 giugno. Verranno eseguite musiche celtiche, irlandesi, bretoni, spagnole e italiane, con riferimento al folclore emiliano e viggianese. Il gruppo musicale nasce dai corsi di arpa tenuti dall’Associazione Culturale Arpeggi di Bologna. Info e prenotazioni disponibili ai numeri 333/9911554 e 349/7468384.

Ugo De Santis

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS