La musica rap include la comunità dei non udenti

Cultura
Tipografia

Non tutti possono ascoltare la musica come noi, un aiuto ci viene da Holly e Amber.

Holly Maniatty e Amber Gallowey Gallego, esperte della lingua dei segni si esibisco a fianco a cantanti di musica rap durante i loro concerti. La Maniatty ha iniziato lavorando nei concerti di grandi artisti con Marilyn Manson e Wu-Tang Clan. Si fa conoscere al grande pubblico con il suo rap scatenato al concerto dei The Killers in cui rappa nella lingua dei segni (L.I.S.).

L’interprete, prima dell’esibizioni si prepara informandosi sulla vita dell’artista e del messaggio che il cantante vuole trasmettere con le proprie canzoni. Compreso il tipo di comunicazione che si vuole dare con la musica, applica la sua professionalità e la sua conoscenza del linguaggio dei segni.

La Maniatty si dice contenta del fatto che tutte le persone affette da sordità possono accedere ad ogni concerto e spettacolo. Il fenomeno del momento è Amber Gallowey Gallego, che riesce a tradurre nella lingua dei segni, a tempo di record tutti i brani di rapper famosi.

Linguaggio Dei Segni

Immagine: fumetto che rappresenta il linguaggio per non udenti

La ragazza ha dimostrato di essere una vera forza della natura esibendosi sul palco traducendo parola per parola, uno dopo l’altro i testi delle canzoni di Twan, il rapper americano famoso per essere il più veloce.

Come la sua collega, condivide l’obiettivo di rendere la musica più accessibile e inclusiva alla comunità dei non udenti. La ragazza ha collaborato con artisti come Enimen, Snoop, Dogg, Kendrick Lamar. Il cantante pugliese in arte Brazzo, Francesco Bizzi, artista musicale sordo rappa nella lingua dei segni con le sue canzoni desidera lanciare messaggi di integrazione.

Sin dal suo primo brano musicale tal titolo: “Sono sordo mica scemo” ha voluto provocare e comunicare il disagio sociale che vivono le persone affette dalla disabilità e la poca considerazione da parte della società del linguaggio dei segni, L.I.S.

Chiara Garavini

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.