Il Sentiero dei Ducati va sul sito Tourer.it

Tempo libero
Tipografia

Il portale per chi ama viaggiare in modo sostenibile.

In seguito ad un accordo tra il gruppo regionale del CAI e il Segretariato regionale del Ministero della Cultura, diretto soprattutto al censimento e alla catalogazione dei beni culturali dell’Appennino Tosco-Emiliano, il Sentiero dei Ducati è stato inserito in Tourer.it, il portale creato dal Segretariato. Esso è rivolto a chi vuole muoversi in viaggio in modo lento e sostenibile per scoprire il patrimonio culturale diffuso dall’Emilia-Romagna.

Il sentiero è un percorso che parte da Quattro Castella (RE) e arriva a Sarzana (SP) coprendo quelli che una volta erano gli arcaici confini ducali tra Parma, Modena e i territori toscani. Tourer.it è un mezzo fondamentale per proteggere e valorizzare il patrimonio culturale. Il portale è utile per incoraggiare nuove forme di partecipazione attiva dei cittadini: associazioni e singoli hanno la possibilità di far conoscere beni non ancora presenti tramite l’invio di fotografie.

Attrezzatura Da Trekking

Foto: attrezzatura per il trekking

Il Sentiero dei Ducati è stato creato nel 1993 da un progetto di Daniele Canossini e Giuliano Cervi. Da tre anni è stato riproposto e promosso in merito ad un progetto delle sezioni CAI di Reggio Emilia, Fivizzano e Sarzana. Il tragitto attraversa dei luoghi di rilevante valore storico, artistico e culturale lungo un’antica strada che collegava la Pianura Padana alla costa Tirrenica, nei pressi dell’antica Luni.

A piedi o in bici il tracciato prevede undici tappe, quasi 160 km, oltre 7000 metri di salita e 7.300 di discesa. Si sale dai 150 mt. di altezza di Quattro Castella agli oltre 1200 mt. del Passo di Cagastrello. Poi si scende attraversando la Lunigiana fino alla bella cittadella fortificata di Sarzana, toccando Luni, antico porto romano vicino alla costa tirrenica. Dai castelli matildici posti sulle colline della Pianura Padana fino ai valichi dell’Alto Appennino, proseguendo poi attraverso la Lunigiana con i castelli di Malaspina, passando per borghi, chiese, ponti e torri fino a Sarzana.

Silvia Saronne

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS