Algeria, le stagioni di ieri e di oggi

Cultura
Tipografia

Modera Francesca Biancani dell’Unibo, con Sana Darghmouni delle Università di Bologna e Venezia.

Tra tutti i paesi del Nord Africa la Repubblica di Algeria è il paese con la storia più avventurosa e drammatica, una storia che comincia con l’epica guerra per l’indipendenza contro l’esasperante e interminabile colonialismo francese che lottò contro una Algeria libera in modo crudele e violento.

Dopo la sua liberazione, negli anni '60, il paese divenne un faro per tutti i paesi arabi che volevano più libertà ed indipendenza economica, strizzando, qualche volta, l’occhio al terrorismo di quegli anni, ma è sempre rimasta, sostanzialmente, un Paese democratico.

Ma la prova più drammatica per questo paese Nord africano è stato il periodo della lotta contro il terrorismo islamico che fu una vera e propria guerra civile di una violenza indescrivibile, l’Algeria vinse anche questo conflitto interno ma ad un prezzo altissimo.

Recentemente, dal febbraio 2019, milioni di algerini si sono riversati nelle strade per chiedere riforme, diritti e sostanziali cambiamenti politici. Proprio di questi eventi racconta il libro di Karim Metref “Algeria tra autunni e primavere” che sarà presentato a Bologna giovedì 28 novembre alle 18:30 presso il Centro Amilcar Cabral in via San Mamolo 24.

Vincenzo Bottiglioni

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS