Hiroshima e Fukushima idealmente unite

Cultura
Tipografia

Le luci del ricordo e della pace a Bologna il 6 agosto.

Anche quest'anno ritorna al Parco del Cavaticcio la manifestazione:Il Sole di Hiroshima”, che prevede la cerimonia delle lanterne galleggianti. Giunta alla sua IV edizione ha lo scopo di non dimenticare le vittime della città di Hiroshima, nel giorno dell’olocausto nucleare avvenuto a termine della II Guerra Mondiale. 

L’evento, con inizio alle 17:30, è gratuito e per chi volesse fare una piccola donazione e come accade da sempre verrà consegnata una lanterna in carta che, giunti al tramonto, tutti i partecipanti accenderanno e depositeranno sull'acqua del lago; la loro luce tremolante donerà al Parco un’atmosfera magica e riflessiva. 

Il ricavato della cerimonia verrà devoluto a due Associazioni, la prima Watanoha Smile, che si occupa del recupero psicologico dei bambini vittime dello tsunami del 2011 a Fukushima; l’altra che è bolognese è l'Associazione Pollicino, che persegue l’intento di rendere più accogliente e gioioso il nosocomio Gozzadini di Bologna, decorando i muri del Pronto Soccorso.

Favola Il Coniglio Che Scopri La Luna

Immagine: rappresentazione della favola 

Nella stessa serata andranno in scena: “Red Moon”, una prestazione di live painting e live music dell’artista Danijel Zezelj, conosciuto perché alcune sue opere sono state pubblicate dalla Marvel Comics e dal New York Times Book Review. Ed in collaborazione con l’ERT - Emilia Romagna Teatro si potrà assistere allo spettacolo: “Il coniglio che scoprì la luna”, una storia antica che parta di scelte, di moralità e conoscenza che si avviluppano tra scienza ed etica. 

Un fondamentale appuntamento per ricordare le vittime di Hiroshima e Fukushima, due città importanti di un paese, il Giappone, molto legato all'Italia più di quanto si pensi; ne parlerà di questo, Tomo Inugai, Presidente dell’Associazione Watanoha Smile nonché artista che ci ricorderà i momenti dello spaventoso Tsunami del 2011

Grazie alle donazioni giunte dal nostro paese, verrà realizzato un laboratorio per la creazione di oggetti, partendo da materiali di recupero che vedrà il coinvolgimento anche dei bambini. Per tutte le informazioni dettagliate si può consultare il sito: www.nipponica.it/it/

Valter D’Angelillo e Giusy Carella

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.