Fruit, SetUp e Paratissima, c’era una volta l’off

Arte
Tipografia

Si consolidano le kermesse indipendenti nei giorni di Arte Fiera.

Da piccole rassegne collaterali a vere e proprie manifestazioni con un’identità ben precisa. Arte Fiera (articolo correlato su BNB: Arte fiera, nel 2019 una kermesse tutta rinnovata) ha scatenato un circolo virtuoso in città dove nel corso degli anni si sono evolute iniziative diventate uniche nel loro genere. SetUp e Fruit sono entrambe alla settima edizione mentre Paratissima è l’ultima arrivata in città: la manifestazione nata a Torino nel 2005 come off di Artissima ha debuttato in versione bolognese lo scorso anno. 

Fruit Exhibition (1-3 febbraio)

Nuova location per il market internazionale dell’editoria d’arte indipendente. Dopo gli anni di Palazzo Re Enzo la fiera ideata dall'Associazione Crudo che porta in città libri d’artista, cataloghi, progetti grafici, riviste e fanzine sarà ospitata a Palazzo Isolani. Saranno oltre 100 gli editori indie italiani e stranieri ospitati nei centralissimi spazi di Piazza Santo Stefano per presentare le loro proposte di ricerca, decisamente non mainstream e ricche di suggestioni artistiche e visive. Il tema di quest’anno è lo humor da declinare in prodotti che odorino di carta e regalino un sorriso.

Fruit Exhibition Locandina

Immagine: locandina di Fruit Exhibition

«In Italia per occuparsi di cultura (e di editoria) è sempre necessario un po’ di buonumore» scrivono gli organizzatori «perché c’è bisogno di leggerezza, di colori shock, di stupore, di ironia, di satira e anche di humor nella sua accezione di fluido corporale, forza vitale che trascina al di là della forma e degli stili». Non solo libri da sfogliare ma anche conferenze, workshop, mostre e installazioni per tutta la durata del festival. Per quanto riguarda i talk si parlerà di infografiche e di giornali, di magazine cartacei e indipendenti mentre saranno presentati alcuni volumi tra cui “Incompiuto: la nascita di uno stile” che parla di questo paradossale stile architettonico che si è affermato in questo secolo.

La rinascita del fenomeno delle fanzine sarà al centro di uno degli workshop in programma mentre tra gli appuntamenti si segnala la presentazione di Art Book Stories, il documentario sull'editoria indipendente che Crudo sta girando con la collaborazione degli studenti del corso post-diploma McLuhan (Fondazione Fitstic). 

Palazzo Isolani, via Santo Stefano 16. Ingresso 6 €, valido per tre giornate. Tutte le info sugli orari, gli espositori, le iniziative legate a Fruit sono su: www.fruitexhibition.com

SetUp Contemporary Art Fair (31 gennaio-3 febbraio) 

L’elegante Palazzo Pallavicini diventa l’Itaca dei “marinai dell’arte”. Segue questo fil rouge la fiera che dal 2013 dà spazio ai talenti emergenti del contemporaneo continuando il proprio viaggio verso le novità di artisti, curatori e galleristi non più rigorosamente under 35 ma comunque promotori di progetti freschi e con uno sguardo rivolto al futuro. Organizzata da Simona Gavioli che di SetUp è direttrice artistica, la manifestazione aggiusta il tiro dopo il passaggio dello scorso anno dalla storica location dell’Autostazione al prestigioso spazio di via San Felice.

Setup Pagina Facebook

Immagine: SetUp pagina Fb © www.facebook.com/setupartfair

Innanzitutto inferiore il numero delle gallerie presenti - 25 di cui 21 italiane e 4 straniere provenienti da Stati Uniti, Francia, Spagna e Albania – perché, come sottolinea Silvia Evangelisti, membro del comitato scientifico «la qualità richiede selezione». Nel nuovo corso di SetUp è prevista una sezione video che si animerà nella mostra Islanders curata da Manuela Valentini: in una vera e propria sala cinematografica si potranno visionare i lavori di alcuni videoartisti spagnoli, cubani e capoverdiani. Tra le opere video, si aggiunge Rappresentazione del Cosmo, l’installazione video di Caterina Morigi e The way we touch the ground di Barbara Baroncini.

Esegesi della libertà è il progetto fotografico di Luca Maria Castelli che ritraggono una moderna Penelope alle prese con le sue contraddizioni mentre Visibile-Invisibile: paesaggio e confine è il percorso artistico condiviso di Francesco Bartoli e Massimiliano Moro. Continua l’indagine sul tema “isola” con I’m(I)sola, la performance di e con Marina Visentini e Elena Copelli in collaborazione con il Teatro Magro. Tra gli eventi off del circuito di Setup Plus in giro per la città, si segnala la mostra di Vale Palmi Contra Me Giusto curata da Gaia Fattorini

Palazzo Pallavicini, via San Felice 24. Ingresso: 10 € – ridotto 8 €. Tutte le info sugli orari, gli espositori, appuntamenti di SetUp su: www.setupcontemporaryart.com/2019

Paratissima Bologna Art Fair (1-3 febbraio)

Alla curiosità di vedere cosa propone questa fiera alla sua seconda edizione si accavalla quella per vedere la nuova location che per la prima volta si apre al pubblico, gli ex Magazzini Industriali Romagnoli. Paratissima è la fiera internazionale degli artisti indipendenti, emergenti e non, che qui hanno l’occasione di mostrare e promuovere il proprio lavoro, insieme a gallerie che condividono lo stesso spirito della manifestazione.

Paratissima Locandina

Immagine: locandina di Paratissima 

Il tema di quest’anno prende le mosse da un termine francese, “expeausition”, preso a prestito dal filosofo francese Jean-Luc Nancy che indica l’unione di pelle e esposizione. La ricerca del progetto espositivo declinato secondo la proposta di 70 artisti selezionati si è concentrata sul tema della pelle come strumento di comunicazione e come mezzo per affermare la propria individualità.

La manifestazione che si contraddistingue per la sua vivacità mescola al suo interno progetti di artisti singoli o raggruppati in collettivo con proposte di gallerie di arte contemporanea ma non manca anche per Paratissima una propaggine in città chiamata Art in the City. Tra gli appuntamenti da non perdere la mostra Sofistificazioni Alimentari di Emiliano Zanichelli ospitata da Zoo (Strada Maggiore 50/a) e Under the Veil di Lorenzo Fontanesi allo spazio Wikiarte in via San Felice 18/a. 

Ex Magazzini Industriali Romagnoli, via Emilio Zago 3. Ingresso: 5 € – ridotto 4 €. Tutte le info sugli orari, gli espositori, appuntamenti off e performance in programma su: paratissima.it/paratissima-bologna-2019

Giorgia Olivieri

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.