Confcooperative E-R elegge il proprio Presidente

Personaggi
Tipografia

Riconfermato per altri quattro anni Francesco Milza.

Confcooperative Emilia Romagna è un’Associazione che vanta un numero considerevole di imprese cooperative, ben 1.580, per un totale di 228.000 soci e 86.000 addetti; il fatturato complessivo raggiunge i 14,2 miliardi di euro.

L’ultima Assemblea dei delegati, riunitasi qualche giorno fa in modalità mista (con alcuni membri presenti in sala, altri collegati on line) ha rieletto il Presidente uscente Milza. Durante la riunione è stato altresì rinnovato il consiglio regionale di Confcooperative E–R e il collegio dei revisori dei conti. Hanno preso parte all'evento varie autorità del mondo politico e cooperativo.

Il Presidente nel corso del suo intervento ha voluto precisare che – nonostante nel quadriennio 2016-2019 le imprese legate a Confcooperative siano riuscite a creare oltre 10 mila nuovi posti di lavoro – oggi l’emergenza pandemica ha gettato una condizione di marcata incertezza sul panorama economico e sociale nostrano, che si farà sentire nei prossimi quattro anni, per cui “Dovremo ripensare modelli organizzativi, produttivi e di erogazione dei servizi, dimostrando di essere costruttori di bene comune anche in questa situazione”.

Un’indagine interna condotta dall'associazione ha rivelato che il 64% delle cooperative associate ha attivato gli ammortizzatori sociali e più della metà paventa rilevanti riduzioni di fatturato per l’anno in corso. Per Francesco Milza tutti gli attori economici debbono reagire e le Istituzioni debbono sostenere le imprese con “liquidità, investimenti pubblici, vera sburocratizzazione e valorizzazione del sistema integrato pubblico-privato dei servizi”. Infine il Presidente ha rimarcato la validità del Patto per il Lavoro adottato dalla Regione E–R e ne ha auspicato la prosecuzione negli anni a venire.

Ugo De Santis

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS