Zàijiàn, Elisabetta

Primo piano
Tipografia

Ciao Elisabetta! Signora per tutto il tempo e per tutti noi.

Nei giorni scorsi è scomparsa una carissima amica di Virtual Coop, Elisabetta Monti. Figlia di un montanaro apicoltore, nasce nel 1947 sui colli bolognesi a Villa delle Querce, praticamente un rudere acquistato dalla madre Terziglia con i proventi della apicoltura, mentre il padre Tonino era ancora in guerra.

Tonino era un grande apicoltore, che si è dedicato a tutte le attività previste per questa coltura, compreso l’allevamento delle api regine. Anche la piccola Elisabetta si dà da fare in qualità di “affumicatrice” e in seguito come trasportatrice di miele e segretaria nella commercializzazione delle api regine.

Questo amore per la natura, per le api e per il papà, non le impediscono di approfondire la propria formazione. Frequenta il liceo Galvani e successivamente si laurea in Lettere Classiche.

L’amore per i libri e la cultura, ma anche il suo desiderio di avventura, passione per l’esotico e voglia di viaggiare la portano nella lontana Cina. Si, proprio quella di Mao. Nel corso del viaggio incontra Domenico Strangio, che diventerà il compagno della sua vita e di mille avventure culturali e letterarie.

Inaugurazione Sala Monti

Foto: inaugurazione della sala riunioni dedicata ad Elisabetta Monti

Ciò che li accomuna è la grande passione per il popolo e la cultura cinese, ma anche per il desiderio di uguaglianza e di vita in comune che affratellava molti giovani in quei lontani anni 70. Insieme gestiranno diverse librerie nel milanese, per poi ritornare sulle amate colline bolognesi per assistere gli anziani genitori.

Nel 2015 Elisabetta fa una consistente donazione alla Virtual Coop, che le dedica un’importante sala riunioni presso la propria sede.

Nel tempo ha donato una importante collezione di libri sulla Cina alla biblioteca di Loiano. Tra le sue preziose eredità, lascia due siti Web ricordi di amore per la natura e per la cultura cinese: https://tempiodelcielo.org/ e https://www.apicolturalequerce.org/.

Ciò che più conta, però, è il ricordo che lascia in tutti quelli che l’hanno conosciuta di una donna dolce e particolarmente colta, di cui tutti noi sentiremo la mancanza.

Articolo correlato su BNB: Virtual Coop, una Cooperativa di successo

Maurizio Cocchi

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS