Ritrovare il cinema con centinaia di capolavori

Cinema
Tipografia

Dal 20 al 27 luglio torna il "paradiso dei cinefili".

Dopo i lunghissimi mesi passati a sognare un film proiettato su un grande schermo e non su un monitor di un computer, l’edizione che sta per iniziare de Il cinema ritrovato diventa un "paradiso dei cinefili" al cubo. Inizia il 20 luglio la trentacinquesima edizione del Festival promosso dalla Cineteca di Bologna dedicato ai capolavori riscoperti o restaurati, alle pellicole dimenticate o sconosciute, alle opere più recenti e agli incontri con gli autori e gli attori. 

Un menù ricco che prevede 426 film per otto giorni di proiezioni previste dalla mattina alla sera in sette sale coinvolte sul territorio bolognese (Sala Scorsese e Sala Mastroianni al Cinema Lumière, Auditorium del DAMSLab, la Sala A del Cinema Odeon, il Cinema Jolly, il Cinema Arlecchino, il Teatro Arena del Sole) a cui si aggiungono le notti magiche da trascorrere sotto le stelle del cinema in Piazza Maggiore e alla Lunetta Gamberini (Due schermi per Sotto le stelle del Cinema 2021) con l’aggiunta di due serate speciali all’aperto in Piazzetta Pasolini.

Cinema Sotto Le Stelle Ph Lorenzo Burlando

Foto: Cinema Sotto le Stelle ©Ph Lorenzo Burlando

Si parte il 20 luglio con Isabella Rossellini e Alice Rohrwacher: nel pomeriggio prevista la loro presenza all’Arena del Sole per presentare il restauro di Francesco Giullare di Dio diretto da Roberto Rossellini mentre la sera in Piazza Maggiore introdurranno il restauro de Il Mulino del Po di Alberto Lattuada. Parallelamente alla Lunetta Gamberini lo scrittore Jonathan Coe presenterà il film Fedora di Billy Wilder, ispirazione del suo ultimo libro. 

Nanni Moretti sarà l’ospite della serata-evento in programma venerdì 23 luglio: sarà lui stesso a tenere a battesimo il restauro del suo film La Cosa realizzato nel 1990 nel momento in cui la crisi della sinistra italiana si muoveva tra la caduta del Muro di Berlino e la svolta della Bolognina. Il regista premio Oscar Volker Schlöndorff cura la sezione dedicata a Romy Schneider: ne parlerà mercoledì 21 luglio alle 19:00 all’Auditorium DAMSLab e la sera in Piazza Maggiore in occasione della proiezione del film La piscina che ha l’attrice come protagonista a fianco di Alain Delon. Giovedì 22 luglio alle 19:00 sempre all’Auditorium del DAMS il regista Amos Gitai sarà impegnato in una lezione di cinema mentre domenica 25 e lunedì 26 luglio il regista Marco Tullio Giordana sarà l’ospite di una serie di incontri. 

Scena Da Million Dollar Baby

Foto: dal film Million Dollar Baby

Da non perdere la serata di chiusura del festival: martedì 27 giugno appuntamento con lo sceneggiatore premio Oscar Paul Haggis nel pomeriggio al DAMSLab (la sera del giorno dopo sarà in Piazza Maggiore a presentare Million Dollar Baby di Clint Eastwood) mentre la sera, prima del film con le immagini girate dall’operatore bolognese Mario Fantin sul K2 in una spedizione leggendaria del 1954, sarà Isabelle Huppert a chiudere la manifestazione con una lettura regalata al pubblico bolognese. 

Una delle serate più preziose sarà la proiezione del capolavoro horror di Carl Th. Dreyer Vampyr in Piazza Maggiore con l’accompagnamento dal vivo dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna. Il cinema ritrovato sarà l’occasione di celebrare l’arte di Aldo Fabrizi e di ricordare i 100 anni dalla scomparsa di Enrico Caruso: potremo vedere il restauro di My Cousin, l’unico film sopravvissuto dei due interpretati dal tenore. 

Il cinema ritrovato. Dal 20 al 27 luglio in varie sale con proiezioni a partire dalle 9:00 della mattina. Una selezione del programma sarà disponibile in tutto il mondo sulla piattaforma MyMovies. Tutte le info sul cartellone e sulle modalità di accesso su: https://festival.ilcinemaritrovato.it/

Giorgia Olivieri

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS