Idee, storie, memorie e visioni al SI FEST

Cultura
Tipografia

Il festival di fotografia riparte dalla piazza.

Dalla piazza alla piazza. In quest’epoca post-Covid il SI FEST riparte là dove era iniziato confermando la vocazione comunitaria che ha sempre contraddistinto il festival della fotografia più longevo d’Italia. Si inaugura alle 18:00 di venerdì 18 settembre la 29esima edizione della kermesse nata nel 1992 a Savignano sul Rubicone: tre fine settimana da vivere nelle strade, nelle piazze e nelle vie dello shopping immergendosi in una galleria en plein air – con mostre ed eventi tutti a ingresso gratuito - con il meglio della fotografia d’autore e contemporanea.

"Idee. Storie, memorie e visioni" è il fil rouge dell’edizione 2020, curata anche quest’anno da Denis Curti: un modo per raccontare il nostro tempo facendo leva sull'enorme patrimonio di idee che le immagini possono evocare. Uno dei principali appuntamenti è con il progetto IDE - Reconstruction of Identities: Identity-Dialogues-Europe sono le parole-chiave che hanno accomunato la ricerca fotografica passata attraverso Savignano sul Rubicone e tre città europee, Amsterdam, Copenaghen e Saragozza.

Giovanni Falcone E Paolo Borsellino Tony Gentile Palermo 27 Marzo 1992

Foto: Falcone e il Borsellino © Tony Gentile

In questa edizione ripensata si attinge da quel passato che è stato in grado di stimolare un dibattito pubblico: si potranno ammirare in piazza icone come il Falcone e il Borsellino di Tony Gentile, il Mishima di Hosoe o l’inedita Savignano di Maurizio Galimberti. Spazio anche agli archivi e censimenti, scrigni che possono mostrarci le radici da cui tutto è germogliato. L’azienda Scm Group svela al pubblico gli scatti realizzati da Gabriele Basilico nel 1979: un reportage in cui il fotografo racconta la vita della fabbrica e i processi industriali legati alle macchine per la lavorazione di legno, plastica e altri materiali.

Ombre felliniane invece è la mostra curata da Antonio Maraldi con le fotografie – la maggior parte delle quali mai viste prima - realizzate da Paul Ronald sul set di 8 ½ di Federico Fellini. Il SI FEST con grande lungimiranza ha commissionato nel corso degli anni dei lavori sulla città a maestri della fotografia che saranno mostrati nel corso di questa edizione. Si parla di Mario Cresci, Mario Dondero, Simona Ghizzoni, Franco Vaccari o Malick Sidibé, solo per fare qualche nome, a cui si affianca un censimento mai visto prima, anche in questo caso inedito. Si tratta di Grandangoli ovvero un’indagine su Savignano affidata a cittadini armati di macchinette usa e getta esattamente vent'anni fa.

07  Mario Dondero

Foto: Senza titolo © Mario Dondero (SI FEST 2008)

SI FEST è un trampolino di lancio per molti talenti emergenti della fotografia di casa nostra. Sarà esposto anche il progetto Ciao vita mia di Arianna Arcara e Claudio Majorana, i vincitori della scorsa edizione del Premio Pesaresi, e Chinese Whispers di Mariagrazia Beruffi, vincitrice del Premio Portfolio “Lanfranco Colombo” dell’edizione 2019. Molte altre le iniziative che caratterizzeranno questa edizione coraggiosa del festival di Savignano, tra cui mostre off, attività per i bambini, incontri, visite guidate, letture di portfolio, workshop e proiezioni. Un modo per sentirsi comunità assaporando il piacere della fotografia.

SI FEST, 18-19-20 settembre con mostre visitabili anche il weekend del 26 e 27 settembre e del 3 e 4 ottobre. Inaugurazione venerdì 18 settembre alle 18:00 (18:00-24:00).
Per il programma dettagliato, le sedi espositive e gli orari consultare il sito alla pagina: www.sifest.it/it/news/148/Scarica-il-programma.html

Giorgia Olivieri

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Dona per BNB

Pixel

5 per 1000

Sotiene BNB_dona VirtualCoop 5x1000

BNB Consiglia

METEO

METEO BOLOGNA