Indagare i moti del cuore

Cultura
Tipografia

Online la presentazione del volume di Dacia Maraini.

L’uscita di un romanzo è sempre un lieto evento, se poi a partorirlo è una scrittrice che appartiene alla storia della letteratura, il fatto è ancora più rimarchevole. Dacia Maraini (Fiesole, 1936) scrittrice, autrice teatrale, poetessa, vincitrice negli anni Novanta di un Premio Campiello e di un Premio Strega; la donna da sempre nel cuore della cultura italiana, compagna di Alberto Moravia e amica di Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante; l’icona e splendida esponente della “vecchia guardia”, è tornata.

L’ultimo nato è il romanzo breve, scritto in forma epistolare, “Trio” edito da Rizzoli, racconto di un complesso e impervio triangolo amoroso, ambientato nella Sicilia del 1743 al tempo della terribile peste di Messina. Agata e Annuzza vivono sin da bambine un’amicizia profonda, sviluppatasi attraverso la passione per il ricamo e per le letture riguardanti il Cid Campeador e l’amore contrastato di questi per Ximena.

Le due donne sfuggite alla peste, si scrivono per restare in contatto e dissertare sull'amore che provano per lo stesso uomo, marito di una e amante dell’altra. Eppure sembra che l’amicizia riesca ad andare oltre tutto ciò e che anzi la narrazione, che le due donne fanno sulle dinamiche del trio, renda più importante e solida la relazione (e amorosa e amicale) e la sublimi, rendendola più viva e tutto sommato accettabile.

Un racconto profondo, ricco di suggestioni e interrogativi, per indagare gli abissi dell’animo umano, presentato dall'autrice online il 7 luglio; il video dell'evento è tuttora fruibile sulla pagina Facebook di Librerie.coop Ambasciatori.

Ugo De Santis

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS