Storie per Tutti

Inclusione
Tipografia

Sabato 18 gennaio al via il nuovo ciclo di letture ad alta voce accessibili alla Libreria Trame.

La nostra zattera di ghiaccio diventa sempre più piccola, c’è un posto dove possiamo andare?”, si chiedono preoccupati tre orsi polari. Comincia così il viaggio, o per meglio dire l’involontaria deriva, dei protagonisti di Benvenuti!, l’irresistibile albo illustrato di Barroux (Edizioni Clichy, 2017).

Un piccolo capolavoro di ironia e delicatezza, capace di avvicinare indirettamente i più piccoli (e non solo) ai temi dell’accoglienza e del cambiamento climatico.

Finiti loro malgrado in mare aperto, i tre buffi orsi finiranno infatti per imbattersi con fatica in numerose isolette, alla ricerca di un posto che li accolga da poter chiamare casa, dato che la loro, per una ragione apparentemente ignota, non esiste più. Presto scopriranno che tutte le isole sono occupate e che nessuno degli abitanti è disposto ad accoglierli preferendo ogni volta scacciarli in malo modo. Quando ogni speranza sembra perduta però i tre, per pura fortuna, approderanno su un’isoletta vuota, riuscendo finalmente a salvarsi la pelliccia. Tutto è bene quel che finisce bene insomma, se non fosse che… non finisce qui!

BENVENUTI Barroux 13

Immagine: illustrazione del racconto "Benvenuti!"

Come finirà lo scoprirete a Storie Per Tutti, primo appuntamento dell’anno del ciclo di letture ad alta voce accessibili per bambini dai 3 agli 8 anni in collaborazione con il Centro Documentazione Handicap di Bologna, sabato 18 gennaio, dalle ore 11:00, alla Libreria Trame (Via Goito 3/C). 

La lettura, a ingresso libero e senza prenotazione, sarà accompagnata da traduzione simultanea in LIS e musica dal vivo.

Insieme a "Benvenuti!", anche "Andirivieni" di Isabel Minhós Martins e Bernardo Carvalho (La Nuova Frontiera Junior, 2013), vincitore del Premio Andersen 2014 come Miglior libro di divulgazione e "La conchiglia" di Alex Nogués Otero, con le illustrazioni di Silvia Cabestany (Coccole Books, 2017), per esplorare il tema del viaggio nelle sue diverse declinazioni.

Le letture, giunte oggi alla quinta edizione, continuano a esplorare l’universo del libro e del racconto rendendolo fruibile anche da chi non riesce ad accedere al libro e alla lettura in modo convenzionale, dai bambini con disabilità sensoriali o difficoltà di lettura e di apprendimento, ai bambini migranti che non conoscono ancora bene la lingua italiana.

Storie Per Tutti è un progetto che nasce dall'iniziativa di un gruppo di “raccontastorie”, persone con e senza disabilità con competenze nell'educazione, nella letteratura per l’infanzia, l’illustrazione, la musica, il teatro ed il cinema, che di volta in volta si approccia alla narrazione attraverso l’uso di strumenti e linguaggi diversi.

La Conchiglia Alex Nogues Otero 2

Immagine: illustrazione del racconto "La conchiglia"

Tra questi i simboli della CAA (Comunicazione Aumentativa e Alternativa), la LIS (Lingua Italiana dei Segni), le narrazioni polisensoriali ma anche proiezioni, ombre, pupazzi, kamishibai, illustrazioni dal vivo e musica dal vivo. Scopriremo così che anche dispositivi nati per rispondere a bisogni specifici, se svincolati dalla loro primaria destinazione d’uso, possono viceversa arricchire le storie tradizionali di contenuti, immagini e sfumature ampliandone gli immaginari e la carica evocativa. QUI, a BNB, avevamo già provato a spiegarvi perché.

Le Storie vi aspettano anche sabato 1 febbraio a Julienne cucina (Via Malvolta 16/E) e sabato 15 febbraio a Biblioteca Amilcar Cabral (Via San Mamolo 24), per due letture rispettivamente in simboli con musica dal vivo e una narrazione polisensoriale sempre con musica dal vivo, inserita nell'ambito di: "Corpo Terrestre: prospettive su ambiente e società." Festival della Rete Specialmente in Biblioteca 2020.

L'ingresso è libero e senza prenotazione. Per ulteriori informazioni: www.storiepertutti.it  |  www.accaparlante.it

Lucia Cominoli

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS