Un emporio laico-cattolico in aiuto ai poveri

Sociale
Tipografia

A San Giovanni in Persiceto.

Il prossimo 25 giugno alle ore 18:00 inaugurerà un emporio solidale al fine di aiutare le persone in situazione di disagio a San Giovanni in Persiceto, in via Guardia Nazionale, 15. Presenzieranno il Sindaco Lorenzo Pellegatti, l’Assessore ai Servizi Sociali Valentina Cerchiari, l’Arciprete della Parrocchia di San Giovanni Battista Don Lino Civerra e il vicario generale per l’Amministrazione dell’Arcidiocesi di Bologna Monsignor Giovanni Silvagni.

Andrea Brandolini, Diacono e collaboratore operativo del piano, ha affermato che «l’emporio si chiamerà Il Gelso “perché questo albero, oltre ad essere resistente e dare frutti, accoglie il baco da seta che si trasforma poi in farfalla», una metafora a suo dire piuttosto azzeccata, in quanto il Centro accoglierà e sosterrà chi si trova momentaneamente in difficoltà “ma per poi farlo proseguire volando con le proprie ali”.

Nella nostra regione opera da diverso tempo una rete di empori solidali appoggiata dalla Regione Emilia-Romagna che ha lo scopo di reperire le risorse alimentari e relazionali che vi sono nel territorio.

Emporio Solidale Il Gelso Locandina

Immagine: locandina dell'inaugurazione dell'Emporio solidale

La Parrocchia di San Giovanni in Persiceto, da un tempo piuttosto lungo, rientra in una rete di organizzazioni convenzionate con la Fondazione Banco Alimentare Emilia-Romagna Onlus, che si concentra sulla distribuzione di generi di prima necessità come la Colletta Alimentare, Dona la Spesa e così altri. Al fine di contenere gli sprechi riassegna le eccedenze, ossia i beni non più commercializzabili ma “perfettamente” commestibili.

Anche l’emporio di San Giovanni rivolgerà le proprie cure ai residenti o domiciliati nel Comune senza un reddito o un lavoro e a chi pur essendo occupato, vive al di sotto del confine di povertà. Lo scopo più importante è quello di agevolare l’inclusione sociale.

Valentina Cerchiari, Assessore ai Servizi Sociali ha dichiarato che il Comune ha stanziato i finanziamenti necessari per partire, ma che sono state necessarie anche le elargizioni di anonimi cittadini per far partire il progetto. La Cerchiari conclude che l’emporio prevede l’educazione al consumo e l’emancipazione economica, nonché il coinvolgimento in attività di volontariato. 

La struttura sarà condotta da volontari di Caritas in cooperazione con le Associazioni Centro Famiglia, Centro Missionario e Auser. L’emporio sarà accessibile al pubblico da sabato 2 luglio alle ore 9, e nei primi mesi si potrà usufruire del servizio su appuntamento. Per informazioni scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Silvia Saronne

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Dona per BNB

Pixel

5 per 1000

Sotiene BNB_dona VirtualCoop 5x1000

BNB Consiglia

logo

Le Poesie

BonimusicLofgo

METEO

METEO BOLOGNA