Giornata nazionale del gatto…

Primo piano
Tipografia

… Ma non solo! No agli abbandoni degli animali.

Nella giornata del 17 febbraio, ricorre la Giornata Nazionale dedicata ai nostri amici gatti, l’animale domestico più diffuso, assieme al cane. La festività, voluta dalla giornalista C. Angeletti, la quale propose un referendum per stabilire la data. 

Si ma perché si è scelta proprio il 17 febbraio? Fu scelta quella data per una serie di circostanze, ossia partiamo dal mese febbraio, mese dedicato al segno zodiacale dell’acquario ritenuto un segno dallo spirito libero proprio come lo sono i gatti, febbraio è stato scelto anche perché era definito il mese delle streghe, inserendo il gatto nel mondo dell’esoterismo.

Il giorno 17 perché ritenuto, come i gatti di un tempo, portatore di sventura per via del numero romano XVII che anagrammandolo si leggeva la parola VIXI ossia ho vissuto. Per ultimo il 17 scelto perché è l’unico animale che ha 1 vita per 7 volte, quindi si forma il numero 17. Se il 17 febbraio è la festa nazionale del gatto, in ambito mondiale la data evidenziata è l’8 agosto, mese scelto non a caso, in quanto con l’inizio delle vacanze estive, il numero di abbandoni aumenta vertiginosamente.

Gattino In Egitto

Foto: gattino in Egitto

L’importanza di avere un gatto. Chiunque abbia un gatto, compreso chi scrive, vi può assicurare che attraverso esso, la sua vita è migliorata, già nell'antico Egitto erano venerati come animali sacri

Queste piccole palle di pelo sono veramente speciali, infatti riescono a percorrere 100 mt. in 7 secondi, sono dotati di un udito infallibile, dovuto alle orecchie che possono ruotare di 180°, il loro naso è paragonabile ad un radar, proverbiale è la loro capacità di cadere sempre in piedi, ma a parte le loro particolarità fisiche di cui sono dotati, hanno ben altro, infatti è scientificamente provato che portano benefici anche al nostro benessere.

Accarezzare un gatto dà senso di calma, un relax che si percepisce immediatamente. Hanno anche la capacità innata che, se si riesce ad entrare in simbiosi con loro, è come avere sempre un amico fidato pronto ad ascoltarci, un buon amico con cui sfogarsi.

Dopo aver menzionato cosa fa il gatto per noi, proviamo tutti quanti noi a fare qualcosa per lui: NON ABBANDONIAMOLI!
Se ne abbiamo la possibilità andiamo in una colonia felina e adottiamone uno, vi assicuro che il gatto vi salva la vita così come ha fatto con me.

Valter D'Angelillo

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS