Sconfiggere la malattia con Accarezzami il Cuore

Salute
Tipografia

Il recupero del benessere psicofisico con l’aiuto di animali.

A Ferrara è stato presentato il progetto pubblico e privato, "Accarezzami il cuore", realizzato per aiutare le persone malate, soprattutto donne, che hanno subito interventi al seno a ripristinare il loro stato di salute con il cavallo.

Il lavoro è stato possibile grazie al coinvolgimento del Centro Ippico Ali del Vento e l’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno, con la sponsorizzazione di LyondellBasell e il contributo del Comune di Ferrara. Il maneggio (Via Trigaboli, 11 - Cona (FE)), sede in cui ha avuto luogo la presentazione del progetto, ospiterà da maggio a ottobre 2022 il gruppo dei partecipanti.

Le persone, saranno inviate dall'Associazione A.N.D.O.S. e da PDTA dell’Ospedale di Cona (Percorso Diagnostico Terapeutica Assistenziale) previa selezione, affronteranno un percorso terapeutico sopportati da operatori specializzati. La fase iniziale dell’iter terapico si concentra sull’accoglienza al Centro e un primo approccio con il cavallo; la seconda fase è focalizzata sull'incontro vero e proprio tra individuo e animale; scaturito dal contatto diretto tra i due, veicolato dal tatto e dall’attività di cura (grooming).

Presentazione Foto Di Gruppo

Foto: presentazione del gruppo

L’espressività e condivisione giocano una fase fondamentale nella relazione uomo e animale. La parte conclusiva del percorso è dedicata al gruppo; i partecipanti, al termine di ogni incontro, raccontano l’esperienza vissuta e le nozioni acquisite agli altri membri. 

Collaborazione tra diverse realtà, attenzione alla sensibilità e ascolto dei bisogni, contributi ad alte professionalità, progetti innovativi e molto altro, sono gli ingredienti di Accarezzami il cuore, risultati delle azioni positive delle parti in causa afferma, il Sindaco della città Estense Alan Fabbri, presente alla giornata introduttiva. L'iniziativa equestre, aggiunge, sarà presa come esempio e diffusa in altri luoghi, questo indica che Ferrara è considerata promotrice delle buone pratiche.

Giudizi positivi espressi dallo sponsor rappresentato da Antonio Mazzucco, Direttore R&D Centro Ricerche Giulio Natta di Ferrara e da Monica Marchi, Presidente A.D.O.S. La Marchi, ha evidenziato l’utilità di un intervento come questo per favorire il ritorno alla normalità alla donna colpita da carcinoma alla mammella.

Chiara Garavini

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS