Bologna vs Milan, perde lo sport

Sport
Tipografia

Bologna perde 2-3 contro il Milan.

Nella giornata di ieri, in un contesto sportivo in cui la squadra ospite risultava vincitrice dell’incontro, accadeva un fatto grave fuori dallo stadio Dall’Ara e ora parlare del risultato finale ottenuto dai padroni di casa passa in secondo piano.

Ieri sera a fine partita, c’è stata una contesa tra tifosi della stessa squadra e per motivi banali, sembrerebbe una maglietta, un tifoso rossonero veniva ferito da un colpo inferto con un coltello, fortunatamente il tifoso rimasto ferito non è in pericolo di vita, mentre l’altro sembrerebbe sia stato identificato. Da sottolineare che entrambi i tifosi erano già conosciuti, per reati avvenuti negli stadi.

Purtroppo, la violenza sugli spalti e soprattutto fuori dagli impianti sportivi, deve essere annoverata come un atto offensivo di tutto il mondo sportivo. Non è più tollerabile tale azione e, tutti quei pseudo tifosi armati, vanno identificati e puniti con pugno di ferro. Non è più ammissibile che per assistere ad uno spettacolo, perché di quello si tratta, un tifoso rischi la vita.

Bologna Milan Repertorio 2018

Foto: Bologna vs Milano stagione scorsa

Quello della violenza negli stadi è un fenomeno in crescita, parte dal settore giovanile ed arriva sino alla massima serie; le aggressioni sia verbali, sia di carattere violento, si susseguono ogni giorno. Sono fatti gravi e di precedenti se ne contano a centinaia, atti in cui tutte le parti in causa entrano in gioco per debellare tale trend. È arrivato il momento di dire stop a tale scempio, fermare i responsabili che si macchiano di questi reati ed evitare che se la cavino con un semplice Daspo.

Perché le vicinanze degli impianti sportivi non siano una zona franca dove tutto è permesso, sia i Club, sia le Federazioni, devono denunciare senza remore ed indugio, tali personaggi alle autorità preposte, le quali devono, con mezzi a disposizione dalla legge, debellare e porre fine a tali atti, arrivando anche alla drastica soluzione di chiudere i campionati. Non è più è possibile tollerare tutto questo!

Valter D'Angelillo

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS