Con Ciak si aggira, si impara divertendosi

Associazioni
Tipografia

Gioco per sensibilizzare i più piccoli sulle barriere architettoniche.

Dal titolo può sembrare un film, ma non lo è, “Ciak si aggira” è il gioco da tavolo inventato dall'Ingegnere Ermio De Luca, sul tema delle barriere architettoniche; realizzato con la collaborazione di Progetto Muoviamoci Insieme Centro e de La Macina Onlus.

L’uomo che, a causa di un incidente dal 2001 vive in carrozzina, ideò il gioco con l’obiettivo di parlare alle persone di disabilità. Parte con il suo lavoro dedicato ai bambini e alle bambine, sui quali punta considerandoli gli adulti di domani. Fonte d’ispirazione è stato per De Luca, il tradizionale Gioco dell’Oca; dove la sorte dei concorrenti è stabilita dalle caselle che essi incontrano durante la partita.

Il percorso è minato da caselle che rallentano o ostacolano la vittoria. Il fine di "Ciak si aggira" è più o meno il medesimo. Nel gioco formativo, composto da un cartellone, due dadi e quattro pedine colorate, il partecipante deve evitare gli ostacoli, che rappresentano le barriere architettoniche. Alla base di questa attività c’è l'immedesimazione, processo attraverso cui un soggetto si trasferisce idealmente nelle vicende emotive e psicologiche altrui.

Ciak Si Aggira Locandina

Immagine: copertina del gioco "Ciak si aggira"

I bambini, infatti, in questo senso sperimentano e capiscono le difficoltà di chi utilizza sedie a rotelle o altri ausili per la mobilità. Facile da giocare non richiede particolari abilità fisiche e intellettive; con già presenti sei personaggi tra cui un personaggio con al seguito Isotta la carrozzina che lo rappresenta. "Ciak si aggira" ha una grande valenza educativa, in quanto è in grado, in un contesto ludico, di educare e trasmettere il valore della diversità.

Certi del contributo che l'iniziativa offre alle giovani generazioni, insieme al Progetto Muoviamoci Insieme Centro, azienda che garantisce, gratuitamente, mezzi e strumenti per sostenere la mobilità di persone con disabilità ed a Macina Onlus, Associazione diretta da Piero Casoli, che si occupa di vari progetti dedicati al sociale, auspichiamo una diffusione nelle scuole elementari, nei centri ricreativi e nelle famiglie.

Per chi fosse interessato il gioco "Ciak si aggira" è rivolto a bambini e bambine dai 6 anni in su, e si può ordinare all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

Chiara Garavini

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS