Con La Collina delle Meraviglie l’estate non è più virale

Dal territorio
Tipografia

Attività, musica e intrattenimento fino a settembre.

Dopo settimane di clausura forzata, è arrivato il momento di trascorrere le giornate all'aperto, La Collina delle Meraviglie ci invita a vivere, nel rispetto delle regole contro la diffusione del Corona Virus, un’estate scintillante con grandi novità.

A pochi minuti dalla città, in via Sabbiuno 6, si trova l’aia di Giulia Guandalini e Fabio Giavidoni che, con questo loro progetto, desiderano valorizzare i prodotti del territorio, incentivare la vita all'aria aperta e la condivisione del tempo libero. La coppia, oltre ad essere i responsabili dell’attività, ha fondato l’Associazione Culturale dalla terra in su che sviluppa percorsi ludico-sportivo e ricreativo per adulti e bambini.

Le proposte de La Collina delle Meraviglie già attive con prenotazione obbligatoria sono: le passeggiate naturalistiche con la compagnia delle guide bolognesi e dalle Guide della Cooperativa Madreselva; i laboratori per bambini, percorsi di educazione al gusto dedicati ai più piccoli; gite in bicicletta dal centro della città. Il numero dei partecipanti è limitato per evitare assembramenti.

Cocktail

Foto: cocktail estivo

Dal martedì alla domenica dalle 18:30 alle 23:30 sotto il cielo stellato di Bologna nell'area verde delle meraviglie ci aspettano gli aperitivi e le cene all'aperto con il food truck gestito da Stappo Sposto, accompagnati da vino di qualità e birre artigianali.

È prevista una rassegna di musica dal vivo con la partecipazione di gruppi musicali che, dalle ore 20.30, si esibiranno sul palco con i loro sound. Si parte martedì 30 con il concerto del chitarrista Federico Poggipollini, con il suo nuovo lavoro: “Canzoni Rubate”; a luglio sarà la volta dei Limbo Tree e della band Jus Brothers.

Chiara Garavini

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS