Piccoli fuoriclasse salentini desiderano il Dall’Ara

Sport
Tipografia

I campioncini pugliesi osservati speciali dal Bologna FC.

Il Bologna calcio e la squadra salentina dell’Olympic Ugento (LE), hanno stipulato un accordo di collaborazione che offre la possibilità a tutti ragazzi di età compresa tra i 5 e i 16 anni del territorio salentino di mettersi in mostra, di effettuare i test attitudinali, anche di seguire le partite del Bologna allo Stadio Dall'Ara.

Si tratta di un importante passo in avanti per tutto il movimento del leccese, per costruire le basi dei futuri calciatori, che un giorno vedremo vestire la maglia rossoblù del Bologna. Il settore giovanile rossoblù, infatti, è stato sempre considerato una importante officina di crescita dei futuri campioni che abbiamo ammirato in questo mezzo secolo.

Come non ricordare Bulgarelli, Mancini e di recente il campione del mondo 2006 Cristian Zaccardo, solo per citarne alcuni che hanno fatto la storia della nostra città. L'intesa tra i due Club tende, oltre a migliorare gli allenamenti attraverso uno staff di ottima preparazione, anche ad esaltare quei valori formativi che una piazza come Bologna sa offrire.

Manifesto Iniziativa

Immagine: manifesto iniziativa

La squadra salentina avrà così l’opportunità di vivere pienamente l’ambiente petroniano, attraverso un percorso formativo tecnico-teorico e di partecipare anche alle sedute di allenamento della squadra bolognese della massima serie.

Le strutture tecniche del settore giovani del Bologna sono tra le eccellenze del calcio italiano che, da sempre, ha sfornato campioni e nel settore giovanile ha sempre riscosso successi, vedi anche il torneo di Viareggio, la massima espressione del calcio giovanile.

Nel corso di questi ultimi mesi, la squadra felsinea ha già visionato e valutato alcuni dei ragazzi e, non appena la situazione di contingentamento dovuta alla pandemia verrà allentata, i giovani atleti verranno aggregati nel settore giovanile per effettuare, nel corso dei giorni, dei test. 

Valter D’Angelillo

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS