Bologna capitale dell’inclusione e delle tecnologie

Inclusione
Tipografia

Dal 27 al 30 agosto incontri sugli strumenti innovativi per le persone con disabilità e gli anziani.

La 15esima conferenza dell’Associazione Europea per lo Sviluppo delle Tecnologie Assistive si svolge a Bologna. Il Congresso è organizzato da AIAS Bologna Onlus, che si occupa da anni di questo settore in Europa e in Italia, in collaborazione con l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Più di 300 tra ricercatori, professionisti, amministratori e persone con disabilità, si troveranno in dibatti, incontri, tavole rotonde, workshop per presentare le novità e per discutere le strategie migliori per garantire alle persone l’accesso e l’utilizzo di questa scienza tecnologica.

Tema della conferenza è le sfida relativa alle Tecnologie Assistive, un argomento importate che serve per valorizzare il nuovo programma dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il programma si pone l’obiettivo di allagare l’uso degli ausili a tutti coloro che ne hanno bisogno.

Si chiamano Tecnologie Assistive tutte quelle tecnologie realizzate ad hoc per rendere accessibili e usabili i prodotti informatici stessi (hardware o software) anche a persone diversamente abili. Esempi comuni sono i lettori di schermo (screen reader), tastiere Braille per non vedenti, puntatori mouse.

Progetto Tecnologico

Immagine: disegno di un prototipo 

Evert-Jan Hoogerwerf, Responsabile dell’Area Ausili di AIAS Bologna Onlus e Presidente dell’Alleanza Internazionale di Organizzazioni che si occupano di Tecnologie Assistive insieme ad altri esperti, sostengono l’utilità delle T.A. per le persone disabili.

Senza l’applicazione di questi particolari dispositivi la persona affetta da disabilità non è in grado di esprimere appieno le sue potenzialità, sviluppare l’autonomia personale, ed essere quindi una risorsa per sé e per il mondo che lo circonda.

È necessario diffondere una cultura dell’autonomia supportata delle Tecnologie Assistive, che devono servire per abbattere le barriere e riconoscere l’utilità dell’accessibilità; durante questi momenti verranno presentati i risultati degli ultimi progetti di ricerca e la loro applicazione.

L’evento, prevede un programma ricco di contenuti che metteranno in luce le molteplici applicazioni tecnologiche di supporto alla vita di anziani e disabili, per l’accessibilità al Web, la robotica, la domotica, sussidi informatici per persone non vedenti, ecc.

Chiara Garavini

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS