Il lavoro del futuro: le imprese al centro del cambiamento

Lavoro
Tipografia

Al via il progetto “Upskill 4 Future” per supportare le imprese nei processi di aggiornamento delle competenze dei lavoratori più vulnerabili ai cambiamenti che verranno.

Le nuove tecnologie stanno rapidamente rimodellando le attuali occupazioni, determinando la nascita di nuovi ruoli o attività e il declino di altri. Questi cambiamenti comportano il rischio della potenziale fuoriuscita dal mercato del lavoro di un numero importante di persone, con una grave incidenza sulla crescita economica e sull’aumento di disuguaglianze e disagi sociali. 

A fronte di questi cambiamenti, le aziende si trovano ad assolvere al ruolo cruciale di accompagnare i propri lavoratori nell'integrare le competenze per allinearsi alle nuove richieste del mercato.  La chiave sarà assicurare loro un sostegno costante nel passaggio tra differenti compiti e occupazioni a fronte di configurazioni del lavoro che cambiano esponendo talune occupazioni a un rischio più elevato.

In vista di questi cambiamenti, il management delle risorse umane è in una posizione privilegiata per promuovere l’innovazione nelle proprie pratiche di aggiornamento delle competenze e delle conoscenze (retraining) e l’ottimizzazione della pianificazione del lavoro (e della forza lavoro).

Future Of Work

Foto: lavoro del futuro 

Impronta Etica, con il supporto di SCS consulting, ha approcciato la riflessione sul tema del “lavoro del futuro” già in occasione della tappa bolognese de “Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale”, dove è stato avviato un percorso di confronto multistakeholder conclusosi a dicembre 2019 con un secondo incontro, in occasione del quale sono state evidenziate alcune importanti riflessioni sul tema. Rispetto alle azioni necessarie per supportare le imprese nell'approcciare in maniera strategica il “lavoro del futuro”, gli stakeholder hanno evidenziato l’importanza di favorire processi di innovazione organizzativa nelle imprese e di crescita delle conoscenze e della consapevolezza delle imprese rispetto all'urgenza dei temi ma anche la necessità di finanziamenti a supporto dei processi da attivare. Sul fronte invece dei fattori abilitanti, è emersa la rilevanza dell’attivazione di networking e partnership, attraverso un maggiore confronto tra imprese e altri stakeholder, favorendo processi di ascolto reciproco e tramite l’attivazione di network tra imprese a livello territoriale/extraterritoriale per favorire l’innovazione.

Logo Impronta Etica

Immagine: logo ufficiale di Impronta Etica 

Impronta Etica, in partnership con CSREurope, Fondazione Sodalitas e altre organizzazioni in Spagna, Francia e Polonia, lavoreranno nei prossimi due anni allo sviluppo di un progetto dedicato proprio al supporto delle imprese nei processi di aggiornamento delle competenze per il lavoro del futuro. Il progetto, chiamato “Upskill 4 Future” è finanziato da JP Morgan Chase Foundation e vuole coinvolgere direttamente le imprese nell'approcciare strategicamente una valutazione dello stato dell’arte all'interno dell’azienda e definire conseguentemente percorsi di miglioramento e sviluppo dei processi di aggiornamento delle competenze dei lavoratori più vulnerabili rispetto ai cambiamenti del mercato del lavoro nel prossimo futuro. 

A livello nazionale, Impronta Etica e Fondazione Sodalitas stanno costituendo un gruppo pilota di imprese - nei settori food transformation e manufacturing - disponibili a collaborare per studiare e identificare nuove soluzioni in azienda. 

Sarà possibile seguire l’evoluzione del progetto sul sito di Impronta Etica. Le aziende interessate possono scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A cura di Impronta Etica

Impronta Etica è un’associazione senza scopo di lucro costituitasi nel 2001 per
la promozione e lo sviluppo della sostenibilità e della Responsabilità Sociale d'Impresa (RSI).

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS