Un nuovo Presidente per continuare a vincere

Cooperative
Tipografia

Daniele Ravaglia eletto alla presidenza di Confcooperative Bologna.

L’Assemblea metropolitana dell’organizzazione ha nominato Daniele Ravaglia Presidente, ponendo alla propria guida un elemento prestigioso, già Direttore Generale di Emil Banca e componente del Consiglio provinciale e della Presidenza di Confcooperative Bologna.

Il neo eletto ha asserito che la caratteristica rilevante del mondo cooperativo è quello della riduzione delle diseguaglianze, un valore da comunicare con chiarezza ai propri interlocutori e all'opinione pubblica. Ha aggiunto che le cooperative incidono positivamente sullo sviluppo del territorio, attraverso la creazione di lavoro, la redistribuzione di valore aggiunto alle comunità, la valorizzazione dei talenti degli individui, anche quelli svantaggiati, con la finalità di produrre autostima e dignità.

Dopo aver auspicato una decisa opera di innovazione tecnologica da intraprendere, per accentuare il ruolo del movimento cooperativo, inteso come motore di sviluppo; dopo aver posto l’accento sulla valorizzazione del capitale umano appartenente all'associazionismo cooperativo (attraverso un aggiornamento continuo delle competenze tecniche), Ravaglia ha così concluso: «Orgogliosi della nostra storia e impegnati a garantire un futuro alle comunità in cui operiamo, ci proponiamo come interlocutori credibili di tutti coloro che hanno a cuore il bene comune».

Da parte sua il Presidente uscente, Daniele Passini, aveva sottolineato l’aumento occupazionale ottenuto dalle Cooperative Associate, una realtà che coinvolge 190 imprese, con la produzione di un fatturato di 4 miliardi e 200 milioni e aveva auspicato la riscrittura di un nuovo Patto Metropolitano per il lavoro e lo sviluppo sostenibile, incentrato su salute, lavoro, welfare, infrastrutture.

Ugo De Santis

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS