Vergato battistrada dell'Erasmus+

Sociale
Tipografia

Settimana di riflessione sul bullismo per i ragazzi delle scuole medie.

Il mese scorso, il 31 marzo per la precisione, è iniziata la tappa italiana del progetto Erasmus+, che vede protagonisti 17 ragazzi delle scuole di quattro Stati differenti tra questi: Italia, Grecia, Germania e Svezia.

L’esperienza, che durerà due anni complessivi, prevede lo scambio tra giovani e proseguirà a dicembre in Svezia, per finire nel 2020 in Germania. I ragazzi si sono conosciuti al Parco Saltapicchio, nei pressi del bacino di Suviana.

I Professori Coinvolti Nel Progetto

Foto: i docenti fautori del progetto Erasmus+ 

La mattina del giorno seguente i giovani si sono riuniti a Vergato per discutere sul tema del bullismo, mentre nel pomeriggio sono stati coinvolti nello spettacolo in lingua francese dal titolo: “Revolution”, alla cui versione ufficiale hanno assistito il giorno dopo a Milano.    

Nei giorni seguenti hanno partecipato alla stesura della: “Carta della solidarietà” contro il bullismo e al concerto musicale con il gruppo “I flauti del Reno” e l’orchestra del plesso Veggetti.

La responsabile scolastica del progetto, la Professoressa Mariateresa Verderame, spiega che il progetto Erasmus+ vuole promuovere il rispetto “dell’altro” in tutti gli ambiti della vita e trae origine dall'importanza dell’accoglienza delle famiglie coinvolte, insieme ai ragazzi partecipanti.

Fabio Nanetti

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.