Da Bologna il progetto di mobilità intermodale

Dal territorio
Tipografia

Si è raggiunto di recente un accordo tra Philip Morris e Tper Spa e Trenitalia.

È già operativo, da poco più di un mese, il primo progetto di mobilità intermodale ferro/gomma, unico in Italia, nato grazie alla partnership tra Philip Morris Manufacturing & Technology e l’azienda di trasporti pubblici Tper Spa e Trenitalia Direzione Regionale Emilia Romagna.

Questa iniziativa è il risultato dell’implementazione operativa del PUMS - Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che era stato messo in pratica dalla Città metropolitana di Bologna e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. Il piano prevede nuovi servizi di mobilità che possano garantire maggior sostenibilità nel trasporto, sia in ambito urbano che industriale.

Sono state create due linee di trasporto pubblico locale che garantiranno un collegamento su gomma tra le stazioni di Anzola dell’Emilia e Crespellano e la zona industriale della Valsamoggia dove si trovano tanti stabilimenti industriali di rilievo, oltre alla Philip Morris, per un utenza di circa 2000 persone.

PUMS Logo

Immagine: logo ufficiale dell'iniziativa

L’Assessore ai Trasporti ed Infrastrutture dell’Emilia-Romagna, Raffaele Donini ha dichiarato che questo progetto rientra pienamente nella volontà della Regione di realizzare una mobilità sostenibile; è stato investito oltre 1 miliardo di euro per rendere ancora più efficiente il trasporto su ferro e su gomma e rinnovare la maggior parte dei treni regionali.

L’iniziativa ha anche dimostrato l’attenzione data da una grande azienda del territorio verso l’uso della mobilità sostenibile, si tratta del primo accordo di “mobility management” tra aziende in Regione. Grazie a quest’intesa un numero sempre crescente di persone preferirà il trasporto pubblico invece di quello privato.

Anche il Sindaco Merola ha sottolineato come questo progetto sia diventato di primaria importanza sia per ridurre l’inquinamento che per migliorare l’accessibilità e l'attrattività del nostro territorio rendendo la nostra città ancora più virtuosa e attenta all'ambiente e alla mobilità dei suoi cittadini.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS