Bologna corsaro a Marassi

Sport
Tipografia

La squadra soffre, ma alla fine porta a casa i 3 punti.

Dopo la sconfitta casalinga da parte della Juventus, il Bologna non vuole distanziarsi troppo dalla zona Uefa e si trova al cospetto di una Sampdoria tremendamente bisognosa di punti. Mr. Mihajlovic, come di consueto, posiziona la squadra con un 4-2-3-1 con Bani centrale difensivo, con Poli nuovamente capitano a completare lo schieramento, Soriano trequartista e centrale di attacco Palacio.

I felsinei subito aggressivi, si fanno vedere dalle parti di Audero in più occasioni con rapide folate e pressing alto, i blucerchiati vigilano senza affanno chiudendo ogni via di fuga. L’occasione più ghiotta ce l’ha il Bologna, su calcio d’angolo, cross di Orsolini, sponda di testa del giapponesino Tomiyasu, e botta di Sansone, ma trova sulla sua strada il portiere ligure ben piazzato che respinge. La Samp si sveglia e comincia a macinare gioco, infatti al 33’ l’ex di turno Gabbiadini, serve al bacio La Gumina che tutto solo si fa ipnotizzare da Skorupski che si oppone al bolide dell’attaccante blucerchiato.

La flebile reazione del Bologna viene da Soriano che al 37’ manda sull'esterno della rete, l’ultima azione del primo tempo è di marca ligure, sempre con La Gumina che di testa manda alto sopra la traversa. La prima frazione di gioco si conclude sullo 0-0. L’Inizio della seconda frazione di gioco  si apre, come si è concluso il primo tempo con i liguri che si fanno vivi dalle parti di Skorupski, con Bereszynski che sfiora l’incrocio dei pali.

Barrow E Palacio Del Bologna FC

Foto: Barrow e Palacio giocatori del Bologna FC

A questo punto Mihajlovic, cambia le carte in tavola, dentro il danese Schouten e il gambiano Barrow, fuori l’acciaccato Poli, fuori anche Sansone. Al 60’ Danilo suona la carica, su calcio d’angolo di Barrow, colpisce la palla, ma la manda oltre la traversa. I doriani si rendono pericolosi con Vieira, che si invola in contropiede, ma l’attento difensore giapponese sventa l’assalto. Doriani nuovamente pericolosi un minuto dopo con Ronaldo, il suo tiro però, viene deviato in corner dal portiere rossoblù.

Al 70’ l’episodio che cambia la partita, veloce contropiede bolognese, con soriano e Palacio che serve l’accorrente Orsolini, che si libera di Murru, ma viene steso in area, per l’arbitro è rigore netto, Barrow dopo una breve pausa, si incarica di trasformare il rigore, 0-1 Bologna. L’ex atalantino sale in cattedra, e alla mezzora, salta la retroguardia Doriana come se fossero birilli, tocco vellutato per la testa dell’accorrente Orsilini che facilmente mette nel sacco per il 0-2. Barrow poco dopo sfiora il 0-3, ma il suo tiro a giro timbra il palo.

La partita sembra avviarsi verso la conclusione, Skorupski, fino ad allora impeccabile, sbaglia l’uscita che permette a Bonazzoli di accorciare le distanze, all'88’. qualche brivido sul finire della partita, ma sempre il portiere felsineo attento annulla le ultime velleità dei doriani. Finisce così sul1-2 Bologna. Partita non proprio esaltante, ma molto intensa, giocata su ritmi non troppo elevati, per via del caldo. Me4rcoledì prossimo, il Bologna, tra le mura amiche, incontra un Cagliari in gran spolvero.

Valter D’Angelillo

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Twitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS