Progetto Exchange Ability

Inclusione
Tipografia

Un'idea intelligente per abbattere gli ostacoli tra un ragazzo disabile e l’esperienza dell’Erasmus.

Sono molti gli studenti universitari che decidono di trascorrere un periodo di studio all'estero, frequentando le lezioni e sostenendo gli esami proprio come se si trovassero nella propria Università. Recarsi all'estero è impegnativo per tutti i giovani. 

Per aumentare il numero di studenti disabili a partecipare ai programmi di mobilità è stato creato da Esn International, (associazione studentesca internazionale no-profit per promuovere la mobilità studentesca) il progetto Exchange Ability.

Exchange E Map Ability Loghi

Immagine: i loghi delle due iniziative

Con Exchange Ability nato nel 2010 si favorisce la partecipazione di studenti con bisogni speciali, a prendere parte attivamente alle esperienze di studio all'estero come qualunque altro ragazzo. Diventa prioritario quindi, offrire possibilità e opportunità di accesso al sistema di mobilità Europea con servizi idonei ad accogliere studenti con bisogni speciali.

Il progetto si incrementa con MapAbility, una piattaforma interattiva con la quale le Università possono segnalare il grado di attenzione, in termini di servizi e infrastrutture, dedicato ai loro incoming con esigenze speciali. La mappa, che segnala con foto e informazioni sulle zone vicino agli Atenei, indica i possibili ostacoli che le persone con disabilità motorie potrebbero incontrare durante il percorso.

Il progetto rappresenta una ulteriore iniziativa per promuovere l’inclusione sociale delle persone disabili. 

Chiara Garavini

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×