Bologna diventa elettrica

© media.group.renault.com/it/

Stili e tendenze
Tipografia

Dal 27 ottobre a Bologna “Corrente”, piattaforma di car sharing.

È il primo car sharing totalmente elettrico a flusso libero della città di Bologna, sostituisce il servizio del comune “ioguido”. Con un parco automobili che inizialmente saranno 120, per arrivare a raddoppiare entro breve tempo. Il costo è in linea con gli altri concorrenti, circa 30 centesimi al minuto.

Il servizio è simile al già collaudato mo-bike, che attraverso una app installata sullo smarphone, ci permetterà di usufruire dell’auto più vicina a noi, sbloccarla, metterla in moto e guidare, pagare il servizio e quando si è finito di utilizzarla, si può parcheggiare ovunque senza preoccuparsi di pagare il parcheggio. Si può entrare nelle zone a traffico limitato e anche transitare nelle corsie preferenziali, il tutto con questa semplice app.

Con questo servizio innovativo, si paga solo quando si guida. Questo farà si che in città saranno installate 60 nuove centraline per ricaricare i veicoli. Già dall’8 ottobre gli utenti si potranno registrare all’indirizzo: corrente.bo.it, oppure installare l’App disponibile sia per dispositivi android, sia per i melafonini.

L’auto che si utilizzerà sarà una Renault Zoe, dotata di una batteria che fornisce 41 kWh  e consente a questa vettura di avere  un’autonomia di circa a 300 km. (fonte WLTP). Attraverso questo servizio, amico dell’ecologia, si potrà avere più mobilità viaggiando senza limitazioni di sorta, godendosi la città.

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito: www.corrente.bo.it

Valter D'Angelillo

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×