Riciclo degli pneumatici

Ambiente
Tipografia

Quando uno pneumatico non è più sicuro non gettiamolo subito ma riutilizziamolo nel modo più idoneo.

Se una ruota di un’automobile non garantisce più prestazioni sicure ed efficienti, è il caso di non utilizzarla perché sarebbe pericoloso, si correrebbero dei grossi rischi in strada. Le gomme che compongono gli pneumatici delle auto però non vanno buttate come un qualunque rifiuto; essendo composte da una miscela di polimeri di alta qualità se questo materiale viene riciclato, mantiene comunque delle caratteristiche chimico-fisiche davvero eccezionali e la nuova gomma che se ne ricava è una gomma di altissima qualità.

Il riciclo della gomma di uno pneumatico può seguire due strade diverse; si possono ottenere materiali come gomma, acciaio e fibre tessili oppure viene riconvertito in energia di impianti specifici in particolar modo dei cementifici. La gomma delle ruote è caratterizzata da un potere calorifico simile a quello del carbone tuttavia le emissioni potenzialmente dannose per il clima sono di gran lunga inferiori.

Campo Giochi

Foto: percorso a ostacoli con pneumatici

Il riciclo di questo materiale avviene in appositi impianti dove tramite una macinazione meccanica a temperatura ambiente viene frantumato in pezzi sempre più piccoli fino a ridursi nelle tre componenti degli pneumatici ovvero gomma, acciaio e fibra tessile. Ma con la gomma riciclata degli pneumatici non più utilizzabili si possono realizzare anche molti prodotti ecosostenibili assolutamente innovativi.

Si possono ricavare prodotti per l’edilizia come gli antivibranti o gli isolanti termici oppure i playground dei parchi gioco, campi da calcio e varie pavimentazioni sportive polivalenti, con la gomma riciclata si ottengono prodotti per il benessere animale, gli asfalti delle strade “modificati” cioè silenziosi e più duraturi, le piste ciclabili, gli arredi urbani, elementi per garantire la sicurezza stradale e ancora prodotti di design e oggettistica varia.

L’avreste mai detto? Le ruote possono avere davvero mille vite basata saperlo e riciclarle correttamente in modo che poi possano essere trasformate al meglio.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.