Andiamo a mangiare in buca!

Tempo libero
Tipografia

Sono ristorantini sparsi soprattutto nel centro città che offrono cucina tipica e di qualità.

Quando si va a visitare una città capiterà sicuramente di avvertire a un certo punto un po’ d’appetito e allora niente di meglio che fermarsi a gustare un piatto tipico in qualche ristorante in zona. Bologna non fa eccezione, il centro storico è disseminato di luoghi dove sedersi e mangiare un piatto di tagliatelle al ragù o dei classici tortellini in brodo. Spesso questi ristoranti prendono il nome di “buca”, parola che deriva dal fatto che molto spesso sono collocati sotto terra, a un piano più basso del marciapiede.

Se ad esempio si decide di visitare Palazzo Fava, la chiesa di San Pietro, Palazzo Ghisilardi o l’Oratorio di San Filippo Neri, dopo ci si può fermare alla Buca Manzoni che si trova a lato del Museo Carracci e a quello Medioevale. Qui potrete gustare ottime crescentine, piatti della tradizione con prodotti del territorio e a mezzogiorno avrete anche l’opzione del buffet a base di verdure.

Buca Di San Petrononio

Foto: ristorante Buca di San Petronio 
© www.facebook.com/BucaSanPetronio/

Oppure c’è Buca San Petronio che anche se si fregia di questo nome ha un dehors direttamente sulla zona pedonale; qui i sapori mediterranei si accostano a quelli tipici della regione come il Parmigiano Reggiano, gli asparagi di Altedo e il prosciutto crudo di Parma. Il locale vanta anche una cantina ricca di etichette che in base ai gusti, permetteranno un viaggio attraverso le varie regioni italiane.

L’Osteria Buca delle Campane è situata in un palazzo del XIII secolo ed è caratterizzata da una Sala degli Affreschi, dalla Sala Musica e dalla Cantina Medioevale. In questo luogo suggestivo gusterete tipicità del territorio come lo zampone di Modena, la mortadella di Bologna ma ci sono anche tortelloni, lasagne, filetto di maiale, zuppa inglese, tiramisù e tanto altro.

Bologna offre davvero tante opportunità gastronomiche ai turisti che si trovano a visitarla; andare poi in questi ristoranti permetterà di respirare anche un’aria più autentica, di tradizione, mangerete i classici bolognesi.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.