Serie A: i felsinei domati in casa dai ciociari

Sport
Tipografia

Bologna vs Frosinone 0-4. Stavolta i rossoblù hanno davvero toccato il fondo.

Uno scontro diretto assolutamente da vincere, invece si è trasformato nel peggiore degli incubi. Una situazione in classifica allarmante, il Bologna non vince dalla 7a giornata di campionato contro l’Udinese, continuando a cadere sempre più in basso.

Ora per super Pippo la sua avventura nel Bologna sembra essere giunta al capolinea, osservato speciale dal patron J. Saputo, ieri in tribuna, a fine partita ha affrontato i tifosi scusandosi e affermando che saranno prese serie decisioni.

Ma veniamo alla cronaca: Bologna schierato con il 4-3-3, lo stesso che ha affrontato la Spal, un’unica eccezione, Mattiello al posto di Calabresi. Parte bene il Bologna, già al 5’ si fa pericoloso con Orsolini, quando il suo tiro viene respinto da Sportiello, analoga situazione in contropiede al 9’ con il “Trenza”, ma viene anticipato da Beghetto, spina nel fianco della retroguardia rossoblù.

Al minuto 14’ la svolta, Mattiello per recuperare un pallone, entra con il piede a martello, sulla caviglia di Cavata, per l’arbitro non ci sono dubbi, espulsione diretta. Al 18’ Beghetto si invola sulla fascia e lascia partire un cross, il liberissimo Ghiglione è puntuale all’appuntamento con il gol, incornata e 0-1 Frosinone.

Santander In Bologna Frosinone

Foto: Santander contro un difensore del Frosinone © Eurosport

È solo l’inizio dei peggiori incubi per il Bologna, azione fotocopia al 22’ e raddoppio di Ciano. L’unico a tenere in piedi la squadra è Palacio, quando al 27’ non inquadra lo specchio della porta. All'inizio del secondo tempo, il Bologna affonda ancora, non passano 6’, che l’intesa tra Cassata-Pinamonti, mette in ghiaccio la partita 0-3, qui il portiere Skorupsky, non è privo di colpe.

A questo punto la curva Costa, si svuota, lasciando lo stadio in un silenzio irreale. È la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Si arriva così, al 30’ con Ciano, intercetta una punizione battuta malamente e si invola tutto solo e sigilla il risultato sullo 0-4. La partita non ha più nulla da raccontare, se non l’ultimo sussulto per segnare il gol della bandiera.

Ricapitolando, un Bologna umiliato dal Frosinone, classifica sempre più disastrosa, vittoria della Spal sul Parma, a questo punto serve una scossa, che prevede l’avvicendamento dell’allenatore, cercando di risalire la china e di evitare una disastrosa retrocessione in serie B.

Il candidato sembrerebbe essere, Sinisa Mihajlović, un allenatore in grado di dare grinta e forza, non solo fisica ad un gruppo ormai sull'orlo del baratro.

Valter D'Angelillo

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.