Parata di star per Sotto le stelle del cinema

Cinema
Tipografia

Attesi in Piazza Maggiore Coppola, Stone e Wertmüller.

Sarà una vera e propria parata di star quella che sfilerà sul palco del cinema più bello del mondo. Francis Ford Coppola, Oliver Stone, Claude Lelouche, Lina Wertmüller e Jane Campion sono solo alcuni degli ospiti di questa edizione di Sotto le stelle del cinema organizzata dalla Cineteca di Bologna, appuntamento di punta della programmazione dell’estate bolognese.

Dal 17 giugno al 14 agosto per 56 sere d’estate su uno degli schermi più grandi d’Europa saranno proiettati alle 21:45 film vecchi e nuovi, grandi classici e prime visioni, storie di donne e pellicole restaurate, tutte rigorosamente a ingresso gratuito. Spetta il compito di illustrare il pieghevole e il manifesto della manifestazione a un fotogramma di "Via col Vento", il superclassico con Vivien Leigh e Clarke Gable con la regia di Victor Fleming previsto per la serata del 4 luglio.

Il Cinema Ritrovato 2019

Foto: brochure della programmazione

Il cartellone tuttavia si apre con l’ultimo lavoro di Martin Scorsese "Rolling Thunder Revue: Martin Scorsese racconta Bob Dylan", il film che anticipa la 33esima edizione de "Il cinema ritrovato". La proiezione sarà preceduta da una serie di foto inedite che cristallizzano i momenti della liberazione di Bologna la mattina del 21 aprile 1945 proprio in Piazza Maggiore: si tratta dell’assaggio del documentario "The forgotten front – La Resistenza a Bologna" in corso di realizzazione di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani.

Si procede con il primo "Rocky", il personaggio che ha reso immortale Sylvester Stallone (18/6) per continuare con un piccolo capolavoro caro ai bolognesi, "Hanno rubato un tram", di e con Aldo Fabrizi, girato in città nel 1954 (19/6). Da vedere o rivedere "Roma" di Alfonso Cuàron il 20/6 mentre sarà Nicolas Winding Refn a chiudere l’antipasto a "Il cinema ritrovato" la sera del solstizio d’estate con il suo film "Drive": sarà il regista in carne e ossa a presentare il film da lui diretto nel 2011 che ha consacrato l’attore Ryan Gosling.

Movies

Foto: immagini tratte da film famosi

Il Festival dedicato ai film ritrovati e restaurati in programma dal 22 al 30 giugno porterà in piazza, tra gli altri, Miracolo a Milano di Vittorio De Sica (22/6), Easy Rider di Dennis Hopper (23/6), Roma di Federico Fellini (26/6) ma soprattutto Francis Ford Coppola con il Final Cut di Apocalypse Now (28/6) e Jane Campion con Lezioni di piano (30/6). Il programma entra nel vivo a partire dal 1° luglio e si ricomincia subito con il botto: arriverà a Bologna, fresca di nomination per l’Oscar alla carriera, Lina Wertmüller.

Per l’occasione sarà proiettato "Pasqualino Settebellezze". Tra i mostri sacri attesi in città, c’è grande attesa per Oliver Stone: sarà lui a introdurre "The Doors" il 7/7 mentre il giorno prima si potrà vedere "Wall Street". Imperdibile la proiezione di "Un uomo, una donna" con lo stesso Claude Lelouche, accompagnato dal direttore del "Festival di Cannes" Thierry Frémaux. Tra gli omaggi, non poteva mancare quello per i cinquant’anni di carriera dei fratelli Pupi e Antonio Avati in piazza con tre film: "Noi tre" (23/7), "Le strelle nel fosso" (24/7) e "Magnificat" (25/7).

Claudia Cardinale

Foto: Claudia Cardinale in "C'era una volta il West"

Per quanto riguarda il cinema del presente, il pubblico di Piazza Maggiore accoglierà Paola Cortellesi e Riccardo Milani con "Come un gatto in tangenziale" (13/7), Riccardo Scamarcio per "Romanzo Criminale" (14/7), Alice Rohrwacher con il suo "Lazzaro felice" (27/7) e Matteo Garrone per "Dogman" (30/7) mentre sarà Monsignor Matteo Zuppi a parlare al pubblico del documentario di Wim Wenders "Papa Francesco – Un uomo di parola" (3/7). "Sotto le stelle del cinema" declina i suoi omaggi anche attraverso alcune retrospettive come quella dedicata a Jean Gabin, a François Truffaut "I quattrocento colpi" 9/7 e "Jules et Jim" 10/7 e quella che celebra le donne che hanno fatto grande il cinema italiano.

Dal 6 agosto al 12 agosto si potranno per l’occasione rivedere capolavori come "Matrimonio all'italiana" con Sofia Loren, "Senso" con Alida Valli, "Respiro" con Valerio Golino e "Sedotta e abbandonata" con Stefania Sandrelli, solo per citarne alcuni. Li consideriamo recenti ma sono già entrati nella storia i classici degli anni ’90: saranno proiettati alcuni titoli celeberrimi come "Forrest Gump" (16/7), "Pulp Fiction" (19/7) e "Fight Club" (5/8).

E per i cultori del genere due film che a modo loro hanno lasciato il segno: il 3 agosto sarà la volta di "Sapore di mare", un modo per ricordare il compianto Carlo Vanzina e "Lo chiamavano Trinità", un film divertente a cui è affidato l’arrivederci al 2020 del “cinema più bello del mondo”. 

Giorgia Olivieri

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.