Nasce l’Osservatorio regionale

Sociale
Tipografia

Finalmente verrà creato un servizio composto da esperti per tutelare le donne che vengono maltrattate dagli uomini.

L’Osservatorio regionale contro la violenza sulle donne nasce con lo scopo di diffondere i dati sulla violenza contro il genere femminile, valutare le migliori politiche regionali da adottare e proporre percorsi per contrastare questo triste e dilagante fenomeno. Trenta persone hanno deciso di mettere insieme le loro competenze per poi offrire sostegno a tutte quelle donne che si trovano in difficoltà e che subiscono ogni giorno maltrattamenti sia fisici che psicologici. 

Si tratta di gente che lavora in vari settori come l’assistenza ospedaliera, le politiche sociali e statistiche, le politiche per l’integrazione e il lavoro e anche esperti in programmazione e gestione dei sistemi informatici, figure che possono contribuire a rendere quest’attività pronta e preparata su vari fronti e in grado di valutare ogni singolo caso. Il lavoro che si prefigge l’Osservatorio è altamente delicato, non è facile aiutare donne che si trovano a vivere situazioni problematiche e spesso drammatiche nelle quali magari sono coinvolti anche dei minori. 

La creazione di questa struttura oltre a un aiuto concreto, fornirà anche i dati ufficiali e i più attendibili riguardo a questo fenomeno ormai tanto diffuso; il lavoro di squadra è fondamentale per svolgere al meglio un compito così delicato, le diverse competenze di chi lavora in un gruppo tanto eterogeneo consentiranno un risultato migliore. Ciò che è assolutamente necessario è dare a tutte le donne un aiuto reale, che le permetta di poter vivere dignitosamente ed è per questo che trovare loro un lavoro è il primo accorgimento da adottare, così da renderle autonome e indipendenti, non sono costrette a dipendere da un uomo che le riduce a serve.

Foto Donna Con Bocca Cucita

Foto: Donna con la bocca cucita

Quello di cui si occupa l’Osservatorio è un lavoro coerente con quanto sta avvenendo a livello nazionale dove si sta creando un sistema informativo riguardo la violenza contro le donne e dove grazie anche alla collaborazione di vari Ministeri si sta costruendo un Piano Strategico nazionale sulla violenza che subiscono le donne, un’idea quest’ultima che è già stata approvata. 

Inoltre l’Osservatorio dovrà rendere conto del suo operato, dei suoi traguardi e dei suoi obbiettivi al “Tavolo permanente per le politiche di genere” un organismo presieduto dall’Assessora regionale alle Pari Opportunità Emma Petitti, la sede ideale per parlare e confrontarsi sulle future misure da adottare per combattere la violenza sulle donne e che sarà possibile proprio grazie al lavoro di indagine svolto dagli operatori dell’Osservatorio.

Consultando il portale della Regione Emilia-Romagna si avrà un’idea migliore su come funziona questa struttura, un’invenzione estremamente importante per il territorio; esistono già altri enti che si occupano di monitorare gli abusi sulle donne, ma un Osservatorio a livello regionale è un ulteriore passo avanti nella battaglia contro la violenza verso la donna.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×