È fatta! Il Bologna resta in serie A

© www.bolognafc.it

Sport
Tipografia

Il Bologna allo Stadio Olimpico di Roma per strappare il punto che serve per avere l’aritmetica salvezza.

Un match importantissimo per il Bologna che, si trova di fronte una Lazio fresca della vittoria, non vuole trovarsi invischiato nuovamente nella lotta per non retrocedere a causa della classifica avulsa. Mihajlovic, pone la squadra in campo con il consueto 4-2-3-1 ma privo di Sansone per affaticamento muscolare, inserisce Destro come punta, supportato da Orsolini e Palacio.

I felsinei già al 2’ si fanno vivi nei pressi del portiere esordiente biancazzurro Guerrieri, ma L. Felipe sventa, nel capovolgimento di fronte Correa ben servito da Romulo, colpisce Lulic. Sempre El Trenza all’11’ si invola, ma Acerbi attento ferma l’ostilità. Al 14’ padroni di casa in vantaggio, assist di Leiva gioco di prestigio dell’ex Siviglia e palla in rete. Rossoblù poco incisivi si fanno vivi in area al 22’ e al 29’ con Orsolini.

Il portiere bolognese sventa su Immobile al 30’ mettendo a terra il piattone dell’attaccante napoletano, che sfiora il raddoppio sul finire del tempo. Inizio secondo tempo con un Bologna molto più incisivo e nell'arco di 6 minuti capovolge la situazione da 1-0 a 1-2 grazie agli infaticabili Poli e Destro ben serviti dall'intramontabile Palacio.

Attacco Del Bologna FC

Foto: azione di gioco in Lazio vs Bologna 

La Lazio sembra accusare il colpo, ma al 59’ Bastos rimette in parità le squadre con un tiro a girare che scavalca l’incolpevole Skorupski. Pioggia ed emozione nei minuti restanti dove al 64’ Orsolini mette la firma sul tabellone per il meritato 2-3, ma i biancazzurri non ci stanno ed Inzaghi manda in campo Milinkovic-Savic, neanche il tempo di registrare l’ingresso in campo, che il serbo batte una punizione magistrale ed insacca per il 3-3 definitivo.

In fondo il pareggio sta bene a tutte e due le squadre anche se continuano ad attaccare l’occasione più grossa che avrebbe messo nei guai il Bologna è avvenuta a 3 minuti dalla fine quando Immobile si divora il 4-3. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro fischia e manda tutti sotto le docce per il 3-3 finale. Finisce così la rincorsa per la permanenza in serie A del Bologna, nella quale in pochi credevano e che grazie a Mihajlovic è stata resa possibile.

Ora l’ultimo atto al dall'Ara, contro un Napoli ormai pago per la conquista di un posto in Champions League e chissà se ci sarà un altro miracolo ed i tifosi sono autorizzati a sognare ancora

Valter D'Angelillo

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.