Rimonta dell'Atalanta che vince 1-2

Sport
Tipografia

In casa il Bologna beffato nel secondo tempo, dopo un errore clamoroso del suo centrocampista Mbaye.

Al Dall'Ara partita con obiettivi diversi tra il Bologna che lotta per non retrocedere e l’Atalanta che lotta per un posto in Europa, anche se in classifica le due compagini sono distanti soltanto 3 punti. I ragazzi di Mr. Inzaghi vogliono continuità, visto le recenti prestazioni contro il Torino e il Sassuolo.

Mr. Inzaghi si presenta con un 3-5-2 con Skorupsky tra i pali, Calabresi, Gonzalez, Helander in difesa, centrocampo con Mbaye, Krejci, Dzemaili, Svanberg solito duo di attacco Santander e Palacio. Partenza a razzo dei felsinei che nel giro di 3 minuti sorprendono l’Atalanta, con Palacio, che mette al centro, girata di Santander e Mbaye in scivolata mette alle spalle di Berisha, portando il Bologna sul 1-0.

L’Atalanta risponde con Ilicic, Gonzalez al 16’ si immola in scivolata su tiro di Barrow negando il gol del pareggio. I ritmi sono altissimi e il Bologna, in più di un’occasione ha la possibilità di raddoppiare, prima con Mbaye poi e a metà del primo tempo, con inzuccata di Santander che Berisha para in due tempi.

Palacio si rifà vivo al 27’, di testa manda fuori di poco e alla mezzora Pulgar con un tracciante, sfiora l’incrocio dei pali. I ragazzi di Gasperini fanno pressione e al 32’ Skorupsky interviene in due tempi su Gosens. Ultima possibilità di pareggiare per gli orobici.

Inzaghi Parla Ai Suoi Giocatori

Foto: Inzaghi parla ai giocatori © www.sportfair.it

Inizio del secondo tempo sotto un acquazzone, Gasperini, toglie Barrow e mette nella mischia Zapata, è il cambio che cambia volto alla partita dei nerazzurri, infatti già al 52’ conclude dal limite con tiro che va di poco alto. I ragazzi di Mr. Inzaghi testano la reattività di Berisha sia al 54’, con Dzemaili, con un tiro al vetriolo e nel minuto successivo quando su un cross di Krejci, sia Santander, sia Palacio, non riescono a deviare il pallone.

Pochi minuti dopo, il pareggio, Zapata mette la palla a centro area, Gonzalez respinge corto e Mancini è il più lesto a mettere la palla dietro la porta di Skoruspky. Gli ospiti sembrano avere molta più benzina dei bolognesi, infatti tengono sempre il pallone del gioco a centrocampo ed i frutti si vedono alla mezzora, quando Mbaye, fino ad allora impeccabile, colpisce male dando la palla a Zapata che gela Skorupsky, portando in vantaggio l’Atalanta.

Inzaghi cambia modulo inserendo Orsolini e Destro passando al 4-2-4, ma le cose cambiano poco. Le uniche occasioni vengono da un colpo di testa di Santander su cross di Orsolini, che impegna il portiere orobico ed all'80’ di gioco il portiere albanese è eccezionale nel parare una mezza rovesciata di Palacio su colpo di testa di Santander. Il Bologna, seppur stanco, prova a rimettere in carreggiata il risultato ma alla fine esulta solo l’Atalanta.

Domenica prossima il Bologna si recherà a Verona contro il Chievo, fanalino di coda, che cerca ossigeno e soprattutto punti per restare in serie A. 

Valter D'Angelillo

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×