Ridiamo con un irresistibile Alberto Sordi

Cinema
Tipografia

Ritorna un classico della commedia all’italiana anni ’60.

Torna, sul grande schermo del cinema sotto le stelle di Piazza Maggiore, uno dei film più rappresentativi del cinema italiano leggero, della seconda metà del secolo scorso: "Il medico della mutua" (1968) di Luigi Zampa, interpretato da un Alberto Sordi nel pieno del suo splendore artistico.

L’attore presta la sua maschera a Guido Tersilli, giovane neo laureato in medicina, assetato di denaro, bramoso di fare carriera in tempi rapidi, costi quel che costi, usando disinvoltamente, a proprio vantaggio, le persone che lo circondano: fa la corte alla moglie di un medico della mutua in fin di vita, per ottenere i pazienti dello sfortunato collega; lascia la fidanzata e sposa una ragazza ricca. Otterrà l’agognato successo professionale e finanziario.

Si ride per non piangere di un’Italietta corrotta e senza scrupoli, dominata dall’arrivismo e dalla mediocrità. Il tono paradossale e grottesco del film, volutamente esagerato per non tediare lo spettatore, non impedisce di avviare un’amara riflessione sui mali del nostro Paese di ieri come di oggi e sulla corruttibilità dell’essere umano.

La magia del faccione pacioccone di Sordi riesce a renderci simpatico un personaggio totalmente negativo e ci costringe a cercare il Tersilli che alberga in noi.

Ugo De Santis

Per maggiori informazioni:

Cosa: proiezione del film "Il medico della mutua" (1968) di Luigi Zampa

Dove: Piazza Maggiore - Bologna

Quando: 15 agosto 2018, ore 21:30

Costo: evento gratuito

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.