Un compleanno un po’ particolare!

© www.couponlus.it

Inclusione
Tipografia

Si può festeggiare il proprio compleanno anche facendo del bene.

La Fondazione “Dopo di Noi” ha lanciato una nuova campagna solidale chiamata “Divertirsi è una cosa seria” finalizzata a organizzare attività di svago e divertimento per i giovani con disabilità; dal cinema, alla piscina, una pizza in compagnia, momenti da trascorrere insieme per socializzare. Uno dei nuovi progetti proposti riguarda i regali di compleanno; perché invece dei soliti doni, spesso inutili e non azzeccati, non si raccolgono fondi per una buona causa così da rendere questa festa non solo un momento unico ma soprattutto solidale, che può far del bene a chi ha bisogno?

Andando sul sito dell’associazione si possono fare delle donazioni libere che poi andranno a finanziare una serie di attività ludiche per i giovani disabili, per dare anche a loro l’occasione di passare del tempo in allegria e facendo cose piacevoli. Farlo è facile, basta scrivere sulla piattaforma del sito la data del proprio compleanno, condividere con amici e parenti la decisione presa e in seguito il denaro raccolto andrà direttamente alla Fondazione che in seguito deciderà come usarlo.

Ma cos’è questa Fondazione che propone da sempre idee originali e innovative, finalizzate a fare del bene? Si tratta di una ONLUS che offre informazioni e sostegno ai genitori di ragazzi disabili, aiutandoli soprattutto a superare le preoccupazioni legate al “dopo”, a quando non ci saranno più loro ad aiutarli. È dal 2002 che la Fondazione aiuta in modo particolare le famiglie che si trovano a gestire persone con disabilità mentale o con la Sindrome di Down, un lavoro delicato e complesso perché dev’essere orientato a fornire il supporto e i consigli più idonei a ogni singolo caso. Naturalmente per svolgere questo compito al meglio, serve sensibilità e determinate competenze professionali perché è un ambito e sono persone difficili da trattare, bisogna fare in modo che si sentano sempre a loro agio, comprese trattandole con tatto e gentilezza.

Persone Disabili E Non Che Mangiano Un Gelato

Foto: disabili e non mangano un gelato © www.facebook.com/DopodinoiBologna/

Sono tre le aree in cui si articolano le varie attività su cui si è deciso di puntare: sperimentazione di progetti abitativi per abituare i giovani a vivere soli e a cavarsela nonostante le loro difficoltà, percorsi di sostegno ai genitori creati su misura e consulenza e informazione giuridica. Oltre a quest’opportunità legata ai regali di compleanno da trasformare in aiuti preziosi, ci sono tante altre proposte interessanti come ad esempio il laboratorio di pittura dove disabili e artisti professionisti condividono lo stare insieme senza la mediazione di figure educative. Oppure si può partecipare al progetto “Vado al Museo” finalizzato ad acquisire autonomia nell’ambito della gestione del tempo libero attraverso la creazione di percorsi di visita a vari musei della città grazie al supporto dell’Università di Bologna che ha aperto i 5 musei del Sistema Museale dell’Ateneo bolognese.

Negli ultimi tempi la solidarietà sta conoscendo varie forme di attuazione e l’idea dei doni di compleanno è una di queste; sul sito della Fondazione troverete tutte le informazioni utili per partecipare all’iniziativa, fare del bene e prendere parte a un progetto davvero importante.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×