La Fiera del libro per ragazzi fa BOOM!

© www.facebook.com/bocultura/?fref=ts

Speciali
Tipografia

Sono oltre cento gli appuntamenti disseminati a Bologna che arricchiscono la nota manifestazione con mostre, incontri, percorsi e visite.

La bussola per orientarsi tra 104 eventi, tra cui 25 mostre, in 52 luoghi della città per oltre una settimana dall’1 al 9 aprile seguendo sette percorsi diversi è un libricino quadrato che conta più di 70 pagine. Sembra proprio di dare i numeri sfogliando il programma di BOOM! Crescere nei libri, il cartellone collaterale alla Bologna Children’s Book Fair (3-6 aprile) che quest’anno ha una precisa e organizzata identità promossa dal Comune e da BolognaFiere. Se la Fiera del libro per ragazzi è per addetti ai lavori e non per un pubblico generalista, BOOM! si rivolge proprio a tutti, non solo ai bambini. Seguendo uno dei fili suggeriti dagli organizzatori, si arriva in Sala Borsa e all’Urban Center per la mostra interattiva "La regola e il gioco" dove si può toccare con mano l’Oggetto Libro, così si chiama il percorso, dai Prelibri di Munari fino alle app. 

Al Dipartimento educativo del MAMbo si possono scoprire invece albi illustrati disegnati da mani che non ti aspetti (la mostra si chiama "…e ha fatto anche un libro per bambini" a cura di Corraini Edizioni) come quella del musicista John Cage, lo scrittore Dino Buzzati e l’artista Paul Cox. Ci sono anche i libri dedicati alla moda da vedere in The Extraordinary Library, un centinaio di chicche selezionate da Silvana Sola e Marcella Terrusi, allestite nella Sala Oro de L’Inde le Palais Men’s Store (via de’ Foscherari 19/c). Ci sono poi i Maestri da seguire, quelli nuovi come Lorenzo Mattotti che espone le immagini della sua ultima graphic novel "Ghirlanda" en plein air lungo via Indipendenza, basta prestare attenzione alle bacheche dove un tempo c’erano i cartelloni pubblicitari e ora di volta in volta, di concerto agli eventi culturali bolognesi, i lavori a curati da Cheap – street poster art. Zoo (Strada Maggiore 50/a) sarà la base di Beatrice Alemagna, uno dei nomi più rappresentativi nel panorama dell’illustrazione per ragazzi. 

Qui si potrà entrare nel lavoro della Alemagna nell’esposizione che mostra genesi, ispirazione e mondo dei tre albi più conosciuti, I cinque malfatti, Cicciapelliccia e Un grande giorno di niente. Tra i punti di riferimento del settore, nella Sala d’Ercole di Palazzo D’Accursio saranno esposte le illustrazioni di Emanuele Luzzati interprete delle parole di Italo Calvino e Gianni Rodari mentre le tavole di Gilles Bachelet si divideranno tra Missioni Compiute, la mostra allestita da ABC (via Alessandrini 11) e Distrattegie, quella da visitare nella sede di Hamelin (via Zamboni 15). "Questa non è una mostra, signor Magritte!" è una delle esposizioni che esplora il rapporto tra Arte e illustrazione. Si tratta di un viaggio nell’opera dell’artista surrealista da farsi alla Fondazione Gualandi (via Nosadella 51/a). Per la prima volta in Italia arriva al Museo della Musica (Strada Maggiore 34) Isabelle Arsenault che porta "Le meraviglie", la biografia d’infanzia dell’artista Louise Bourgeois.

Copertina Pagina Fb Della Manfestazione
Immagine da: https://www.facebook.com/bocultura/?fref=ts


Ci sono poi gli Altri Sguardi puntati sulla nuova scena internazionale, come quello dell’illustratrice tedesca Sophia Martineck che rilegge "Hansel e Gretel" al MAMbo, o i 35 disegnatori che si sono confrontati in Never Grow Up con il loro “Io bambino” esposti da Dynamo la Velostazione di Bologna (via Indipendenza 71/z) o ancora il "The Wild Garden", la natura selvaggia vista e stampata in risogragh da Inuit Editions e Studio Fludd da vedere alla libreria Inuit in via Petroni 19 che nella vicina via Vinazzetti 4/a inaugurerà la stamperia con Exploring the Igloo, la mostra dei lavori realizzati negli ultimi sei anni frutto della collaborazione con oltre sessanta illustratori italiani e internazionali. Non si può non parlare di Contaminazioni quando le arti visive diventano altro come le opere di Ambra Guerrieri di "Se perdi il filo" da eLaSTiCo faART, che diventano un’occasione per visitare un nuovo spazio in città in via dell’Arcoveggio 49. Crescere artisti, un altro dei temi conduttori di BOOM! conduce il visitatore nel Quadriloggiato dell’Archiginnasio per vedere le opere della pluripremiata artista spagnola Miren Asiain Lora e nel vicino Museo Archeologico (via dell’Archiginnasio 2) a partire dal 9 aprile si potrà vedere la Mostra degli illustratori, generalmente riservata al pubblico che visita la Fiera ma che da quest’anno arriva nel cuore di Bologna. 

È un invito a Muoversi quello del settimo percorso del cartellone con un’attenzione particolare al viaggio: da vedere anche solo per lo spazio di via Rizzoli 7 dove un tempo c’era l’Atelier Corradi e ora Cavallo Spose, la riflessione di tre illustratori – Francisca Yanez, Javier Zabala e Marina Girardi a cura di Antonella Gasparato – sul tema della portabilità dell’arte. A tutto questo si aggiungono tutte le iniziative dedicate alla Catalogna e le Isole Baleari, le regioni ospiti d’onore a questa edizione della Bologna Children’s Book Fair che si dipanano in città, tra cui si segnala la mostra di Pilarìn Bayés nella Manica Lunga di Palazzo d’Accursio, e l’edizione speciale de LaViaZamboni, il progetto che vede protagonista una delle più note strade cittadine che si snoda per circa 1 km dalle Due Torri a Porta San Donato che il 7 aprile dalle 9.30 alle 17.30 sarà popolata da studenti ancora più piccoli che ascolteranno al Teatro Comunale il racconto del "Rigoletto", visiteranno la Pinacoteca e l’Accademia e faranno merenda con la Signora Coniglio Bianco di Alice nel paese delle meraviglie. 

Paura di non riuscire a vedere in tempo tutte le mostre? Niente paura, la maggior parte durerà oltre il 9 aprile, arrivando anche a giugno. A questo punto, il libretto sarà il filo di Arianna per non perdersi in questo labirinto fatto di illustrazioni e disegni. Tra i luoghi in cui trovarlo la Sala Borsa altrimenti si può scaricare qui: http://agenda.comune.bologna.it/cultura/boom

Giorgia Olivieri

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×