A Molinella una scuola più sicura

Dal territorio
Tipografia

Ristrutturato, a Marmorta, questo edificio già esistente ma ora decisamente più all'avanguardia.

Sabato 7 aprile ha aperto i battenti la nuova scuola elementare di Marmorta, una frazione nel comune di Molinella, una struttura più bella e soprattutto più sicura grazie alle nuove opere per l’adeguamento alle norme antincendio. 

Hanno preso parte il Sindaco di Molinella, Dario Mantovani, l’Assessore regionale alla Scuola, Università e Ricerca Patrizio Bianchi e successivamente è stata anche visitata dal Presidente della Regione Stefano Bonaccini, insomma tante autorità per quest’evento rivolto alla sicurezza scolastica. Creare scuole nuove o rimettere in sesto vecchi edifici è sempre un momento di festa che coinvolge tutta la cittadinanza ma soprattutto chi opera nelle scuole stesse; alunni, insegnanti ma anche il personale che svolge varie mansioni all'interno delle varie scuole.

La sicurezza e la cura delle aree in cui ci sono bambini è fondamentale, è una priorità e per questo non bastano le parole ma servono i fatti e la nascita di questo edificio rimesso completamente a nuovo è la dimostrazione più concreta e tangibile di quanto la Regione stia facendo. >Innanzitutto è stato creato un sistema ben organizzato di vie di fuga e scale di sicurezza esterne e poi impianti di protezione ed estinzione incendi, un rinnovato sistema elettrico senza dimenticare i vari miglioramenti tecnici, estetici e didattici certamente meno importanti ma che hanno contribuito a rendere la scuola un luogo più piacevole, un posto dove i ragazzi si recano volentieri grazie all'introduzione di nuove aule con nuovi banchi e di tanti spazi adibiti a varie attività. 

Bambino Con Pollice Alzato

Foto: bambino che fa un gesto di approvazione 

Per rendere possibile tutto ciò sono stati stanziati 400 mila euro finanziati grazie ad un mutuo con la Banca europea per gli investimenti e più specificatamente all'edilizia scolastica sono andati 340 milioni di euro che hanno consentito la creazione di tanti nuovi edifici. Nel caso della scuola di Marmorta si tratta di un edificio collocato all’interno di una vasta area verde, proprio al centro dell’agglomerato urbano, si sviluppa su 4 piani comprendenti un seminterrato, una struttura che nel corso degli anni è stata ampliata fino ad arrivare a coprire una superficie di 700 metri quadrati.

Nell’ampliare la scuola si è rivolta un’attenzione maggiore alla sicurezza, le vie di fuga sono state aumentate, diventando molto più adeguate all’affollamento ipotizzato, praticamente si è cercato di creare un luogo sufficientemente spazioso per accogliere tutti i bambini e tutti i membri della scuola. Una parte è stata riservata anche ai disabili e a chi ha ridotte capacità motorie; è stata allestita una zona dove nel caso di emergenza i portatori di handicap possano attendere i soccorsi.

L’inaugurazione ha significato molto non solo per la Regione ma ha focalizzato l’attenzione su un tema molto importante, quello appunto della sicurezza che dev'essere maggiormente garantita nelle scuole, luoghi in cui ci sono molti bambini e ragazzi e considerate dai genitori un luogo sicuro dove i loro figli imparano, si divertono e possono fare nuove esperienze ma per poterle fare in tutta tranquillità è necessario trasformare e rinnovare gli edifici più vecchi e renderli luoghi non solo a prova di emergenze ma anche moderni e a misura di bambino.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×