Ripensare i paesaggi di confine

Dal territorio
Tipografia

Fondazione FICO ospita una mostra che vuol far riflettere sul paesaggio periurbano.

“Materia paesaggio” è un’iniziativa della Regione Emilia-Romagna e di ANCI Emilia-Romagna, avviata a sostegno della “Convenzione europea del paesaggio”, un documento approvato nel 2000 dal Comitato dei Ministri della Cultura e dell'Ambiente del Consiglio d'Europa, con cui s’intende indagare sulle realtà territoriali dei nostri comuni e avviare iniziative a tutela dei paesaggi regionali.

“Materia paesaggio” nelle ultime edizioni si è occupata del paesaggio periurbano, i cosiddetti luoghi marginali, visti come spazi possibili di rigenerazione urbana e non come siti in cui può svilupparsi quell’emarginazione che crea conflitti e malessere.

Sopralluogo Alla Zona Periurbana

Foto: visita ad una zona periurbana della città

Nell’ultima edizione del progetto, il territorio preso in considerazione è stato quello della pianura a Nord-Est di Bologna, di cui fanno parte l’area agricola della zona San Donato e le urbanizzazioni sviluppatesi nel rione del Pilastro. La finalità è quella di avviare una riflessione sul territorio rurale e periurbano - inteso come risorsa pubblica da difendere e valorizzare adeguatamente - e dare il giusto riconoscimento ambientale e di tutela ecologica alle preziose aree agricole presenti in zona.

Ne è nata una mostra itinerante: “Paesaggi periurbani - Le esperienze formative di Materia Paesaggio” della Regione Emilia-Romagna in collaborazione con ANCI, Comune di Bologna, Enti locali e la Fondazione FICO, visitabile fino al 26 febbraio 2018, presso la Fondazione FICO, Parco Eataly World Bologna, nello Spazio 11, per avviare un dibattito costruttivo sul tema delle visioni periurbane.

Ugo De Santis

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×