Inaugurato a Bologna Scuderia/Future Food Urban CooLab

Dal territorio
Tipografia

Un importante progetto che mette in luce l’eccellenza dei servizi di ristorazione.

Il 10 novembre scorso, in Piazza Verdi a Bologna, è stato inaugurato “Scuderia/Future Food Urban CooLab” incentrato sulle varie esperienze in ambito alimentare come i servizi di ristorazione di alta qualità gestiti dalle startup più innovative, con eventi, laboratori dedicati al gusto e al cibo e che si occupa di tematiche legate al settore agroalimentare, alle nuove professioni e al rapporto tra alimentazione e salute. Nasce come una preziosa opportunità per poter trasformare una zona disagiata della città, molto spesso al centro di episodi negativi un epicentro dove far convogliare le idee e le energie migliori delle persone che militano in questa parte della città che è sempre al centro di varie polemiche e che si sta provando a riqualificare da anni.

L’iniziativa si è tenuta proprio negli spazi del locale e che ha visto la partecipazione di tanta gente che ha collaborato al progetto tra cui Sara Roversi, Founder di Future Food Institute e Direttore del Food Innovation Program, Mirko degli Esposti, Pro Rettore Vicario dell’Università di Bologna, Fulvio Macciardi, Direttore del Teatro Comunale e tanti altri. Questa nuova Scuderia si rivolge a tutti dai cittadini ai turisti, giovani lavoratori e studenti che frequentano abitualmente il locale insomma è rivolto a una vasta fascia della popolazione grazie anche a 3 aree dedicate, distribuite su ben 800 metri quadrati: sono disponibili un bar e ristorante, un’area innovativa e uno spazio eventi dove si potranno svolgere attività ludiche e creative.

Sarà “Future Food” a gestire i contenuti e gli eventi del locale, un gruppo imprenditoriale composto da vari elementi tutti indirizzati a un’area specifica, mentre la ristorazione è nelle mani di “Teatro S.r.l.” nel quale è inglobato “You Can Group S.r.l.”.

Scuderia

Foto: cartello con alcuni dei nomi presenti alle Scuderie

Si potranno vivere e provare tante esperienze diverse; nell’area dedicata alla ristorazione ad esempio ci sarà uno spazio dove si potranno assaporare le tipicità del territorio grazie ad esempio alla presenza di “Tortellino”, una startup bolognese che si sta espandendo anche negli Stati Uniti. “Gudful” invece proporrà cibo salutare e prodotti di stagione rivolti a che desidera un’alimentazione sana e a km zero oppure si potranno sperimentare le idee creative di “Shi Liao Bo” che ha indirizzato la sua ricerca e le sue attenzioni verso le notevoli proprietà dei cibi fermentati dotati di tante virtù nutrizionali e che possono anche curare alcuni disturbi proprio perché altamente benefici.

Ma da Scuderia troverete uno spazio di coworking con wi- fi, un’area innovation nella quale le varie startup potranno confrontarsi e personalizzare la loro offerta con maggior attenzione verso chi soffre di allergie o intolleranze, diffusissime nella società moderna e verrà rivolta anche particolare attenzione alle professioni del futuro. L’obbiettivo di questo progetto è quello di favorire un dialogo costruttivo tra le varie comunità grazie a una serie di iniziative, cene, workshop, dibattiti su temi legati al cibo oltre a sottolineare l’importanza dell’aspetto educativo del cibo ed è per questo che saranno organizzati laboratori e attività dedicati ai bambini.

Il cambiamento che sta coinvolgendo uno dei locali più amati della città porterà di sicuro maggior interesse, espandendo la sua offerta diviene non solo un posto dove bere un cocktail ma diverrà molto altro, un luogo ricco di eventi dove poter conoscere e apprezzare di più la cultura del cibo e dello stare insieme.

Valentina Trebbi

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×