Da lunedì 25 Bologna Beve Bene

© www.bolognacocktailweek.com

Dal territorio
Tipografia

Parte il Bologna Cocktail Week, una prestigiosa sfida a colpi di Shaker.

La nostra città, è famosa non solo per i Vini dei Colli o i tanti Birrifici Artigianali, da secoli, possiede, alcune tra le distillerie e liquorifici più prestigiosi al mondo. In sintesi, solo per citarne alcuni, ricordiamo la distilleria Buton nata nel 1820, dal marchese Filippo Sassoli dé Bianchi, il reduce napoleonico Jean Bouton e Giacomo Rovinazzi, pasticcere del Pavaglione, produttrice di prestigiosi distillati di successo, come l'Amaro Felsina, il Cognac Buton, la Coca Boliviana. All'Esposizione Universale di Parigi del 1900, lo stand Buton ottenne il Gran Prix con medaglia d'oro, massimo riconoscimento ottenuto nella patria dei liquori.

Risale al 1905, la distilleria Fabbri fondata a Portomaggiore, l'azienda venne poi trasferita a Borgo Panigale dove nacque il liquore Virow, a base d'uova, il Primo Maggio, con falce e martello in etichetta e l'Amaro Carducci, in onore del poeta Premio Nobel. Non vanno comunque sottovalutati sciroppi e amarene al liquore, conservate nel caratteristico vaso in ceramica faentina, fondamentali nella preparazione di cocktail.

Il Classico Gin Ingrediente Per Molti Cocktail

Il Gin, ingrediente base di molti cocktail © www.fabbri1905.com

Nel 1885 nacque invece Amaro Montenegro, dall'erborista bolognese Stanislao Cobianchi, con distilleria a Borgo Panigale. Dopo l'esperienza Piemontese alla Gancia-Cillario, aprì una bouvette. Nell'esercizio, sito nella centralissima Piazza Maggiore somministrava liquori, anisetta, il fortissimo "latte di vecchia", creme di liquore e così via. Dagli esperimenti del Cobianchi, nacque infine l'Amaro Montenegro, che D'annunzio definì Liquore delle Virtudi, il nome fu invece un omaggio alla regina Elena di Montenegro.

Potremo proseguire a lungo, ma necessariamente dobbiamo focalizzarci su questo importante evento, durante il quale potremo confrontare i migliori bartender-mixologists della nostra città. I locali aderenti all'iniziativa sono: Boavista, Container, Emporio 1920, Fourghetti, Foodies, Fiordaliso, Funtanìr, Gesto, Gran Bar, Macondo, Nu Lounge Bar, Le Mercanzie, L’Ora d’Aria, Piedra del Sol, Principe Lievito e Cucina, Il Rialto, Ruggine, Re Sole Bistrot, Dal Sarto, Stix, Vivo Taste Lab, Wood.

Questa Prima edizione del Bologna Cocktail Week, inizia oggi 25 settembre e prosegue fino al 1° ottobre 2017, dalle ore 13:00 alle ore 23:00 [e oltre] di ciascuna giornata. La kermesse, cade oltretutto in concomitanza col Cersaie Design Week, che promette una forte presenza di ospiti ed espositori nazionali e internazionali, i quali potranno unirsi ai nostri concittadini per confrontare i nostri mixologists professionisti.

La competizione avrà luogo giovedì 27 settembre presso La Torinese 1888, in Piazza Maggiore, dalle 14:30 alle 18, dove i bartender si sfideranno in flair, mixology e caffetteria, davanti alla giuria presieduta da Bruno Vanzan, barman acrobatico internazionale.

Luciano Bonazzi


Per informazioni clicca:
 QUI

Condividi

FacebookTwitter
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
×
Iscrizione alla newsletter
Iscriviti tramite il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuovi articoli.
×